fbpx
lunedì, Maggio 23, 2022

Massa di Somma, al via la quarta edizione di Apericult

Massa di Somma – Tutto pronto per la quarta edizione di Apericult, la cultura di fa in strada. L’iniziativa del Comune di Massa di Somma patrocinata da Città Metropolitana, nata da un’idea di Clara Ilardo che unisce la letteratura, all’enogastronomia e la musica di qualità.

 

Mentre sulla parete della sala consiliare del comune dove si è svolta la conferenza stampa di presentazione scorrevano le immagini delle edizioni precedenti, la direttrice dei salotti culturali dove saranno presentati i libri che di volta in volta precederanno gli aperitivi vesuviani e i concerti nella splendida location della Villa Comunale Meravilla, Melania Mollo ha illustrato il programma che quest’anno avrà anche una sezione junior con un laboratorio di scrittura realtiva per avvicinare i ragazzi della scuola media di Massa di Somma all’arte delle parole scritte e al racconto.
“La cultura sia leva fondamentale per il rilancio dei territori – dice soddisfatto il sindaco Gioacchino Madonna – e le storie raccontate nei libri, assieme a quelle cantate e suonate in musica si sposano bene con le eccellenze enogastronomiche della nostra terra. Dalla prima edizione è sempre stato un crescendo fino a raggiungere con questa edizione livelli altissimi che tengono conto anche dei nostri ragazzi, vero motore delle comunità future”. “Quella che era una scommessa – ha detto Clara Ilardo – oggi è una bella realtà che mette assieme più arti, assieme all’enogastronomia locale con la partnership dell’Istituto Alberghiero Ugo Tognazzi di Pollena Trocchia che curerà ogni appuntamento enogastronomico, rigorosamente gratuito per tutti i partecipanti”.
Si parte il 5 maggio con Apericult Junior (replica anche il 12 nella sede della Scuola Luca Giordano locale) all’Istituto comprensivo Luca Giordano di Cercola con la presentazione di “Piciul” dello scrittore e sceneggiatore Marco Peluso. Il giorno dopo, il 6 maggio è la volta di Il canto di Gisella Hoffmann di Mario Tornatore (il sociologo in questo romanzo storico descrive l’amore, i misteri, la morte e il ruolo, spesso sottovalutato delle donne) seguito da uno dei tanti aperitivi vesuviani che le eccellenze eno-gastronomiche del territorio hanno appositamente preparato per Apericult e poi il concerto in acoustic solo di Maldestro, cantautore napoletano che ha saputo guadagnarsi il successo in tutta Italia. Il 13 maggio, è di scena la presentazione di “Le 32 malinconie” del veterinario e scrittore Sergio Saggese (libro di viaggio e d’amore che racconta la storia di Zaira e del suo amato in chiave inclusiva e attualissima dei villaggi dei profughi), a seguire dopo l’aperitivo il concerto del front man dei Foja Dario Sansone che è assieme musicista, regista e disegnatore. Il 20 maggio c’è la presentazione di due libri, entrambi vesuvianissimi: “L’affaire Donizetti, intrighi musicali all’ombra del Vesuvio” del medico con la passione per le storie e per la storia Mario Di Sapio e “Lu cuntu de lu brigante” della dirigente scolastica Angela Rosauro. Dopo l’aperitivo, il concerto in sestetto della Uanema Swing Orchestra che come un vecchio e affascinantissimo juke box ripercorrerà in chiave sua un grandissimo repertorio jazz e swing. Il 27 maggio, ultima tappa della rassegna vede protagonista “La bambina della masseria Rutiglia” del sociologo e giornalista Carlo Silvano. A seguire la voce bella e calda di Flo, tra le più belle voci della world music d’autore, in duo. “Dopo un periodo di pausa – conclude il sindaco Gioacchino Madonna – facciamo rivivere la nostra città e la bella villa comunale che da una parte guarda il Vesuvio e dall’altra il mare di Napoli”. Tutti gli eventi di Apericult, tranne le due tappe di Apericult Junior, si svolgeranno sulle terrazze della villa comunale Meravilla. Le presentazioni dei libri e l’aperitivo con gli scrittori sono a cura dell’animatrice culturale Melania Mollo. L’ingresso all’area, per assistere alla presentazione del libro e al concerto e all’aperitivo, è possibile dalle ore 17:00 e fino ad esaurimento dei posti a sedere. Sarà comunque possibile assistere agli eventi in piedi dall’esterno dell’area.

Ultime notizie
Notizie correate