CONDIVIDI

La Città Metropolitana di Napoli ha assegnato fondi ai Comuni per lavori pubblici. “Sono tante le risorse che erano da tanto tempo bloccate ed ora sono state liberarate e messe a disposizione dei territori dell’Area Metropolitana – ha affermato il Consigliere Metropoliano Felice Di Maiolo-. Tanto a riprova della costante vicinanza ai Comuni, alle Amministrazioni e alle Comunità locali che potranno contare sui fondi destinati ad opere pubbliche di notevole importanza come strade, scuole, teatri.” 

Infatti, in seguito all’utima variazione di Bilancio per complessivi Euro 132.082.045,85, come fissato nella  Deliberazione n. 199 del 30 luglio 2019 del Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, nel rispetto delle “Linee di indirizzo del Piano Strategico”.

Si passa dunque al Piano Operativo per il “Parco Progetti” costituito dall’Amministrazione della Città Metropolitana di Napoli “composto da opere dei singoli , condivisi e coerenti con le Direttrici di intervento, in grado di coniugare le esigenze locali con le dimensioni strategiche di area vasta e di perseguire, in tal modo, l’interesse generale mediante l’innalzamento e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini metropolitani insieme alla sostenibilità dello sviluppo economico e sociale del territorio”.

Fra i progetti riconosciuti vi sono anche quelli del Comune di Mariglianella che si vede assegnare complessivamente Euro 791.727,00 così suddivisi: Euro 694.963,70 per la “Riqualificazone urbana e architettonica di edifici e spazi aperti cittadini”; Euro 96.763,30 per la “Messa in sicurezza della viabilità interna”.

Il Consigliere Metropolitano, Felice Di Maiolo, Sindaco di Mariglianella, ha espreso «la duplice gratificazione derivante per il condiviso lavoro, nell’ambito del proprio ruolo istituzionale, svolto in seno al Consiglio Metropolitano e dal vedere fra i destinatari di risorse anche il Comune di Mariglianella. Ringrazio il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, impegnato nel progressivo percorso di costruzione della “cittadinanza metropolitana” senza lasciare nessuno indietro».