Home No me toques la pelota Lo sfogo di Buffon ha fatto ridere, il carattere della Juventus è...

Lo sfogo di Buffon ha fatto ridere, il carattere della Juventus è da applausi

229
0
CONDIVIDI

I bianconeri allungano sul Napoli. Merito di una grinta invidiabile

È stato molto divertente prendere in giro la Juventus mentre usciva dalla Champions per mano di un Real Madrid capace di approfittare di un rigore (che c’era) all’ultimo secondo. È stato divertente anche assistere allo sfogo patetico e insieme grottesco di Buffon, nei panni del remake di “La tragedia di un uomo ridicolo” (ma la sua situazione nulla c’entra con la sceneggiatura del fortunato film con Ugo Tognazzi, anche se il titolo ci azzecca). A Buffon è capitato quello che succede ai personaggi che per decenni cercano di costruirsi un’immagine lontana anni luce dalla loro reale identità: basta un incidente di percorso per metterli a nudo, non reggono il confronto con la vita vera. Lui, falsificatore di diplomi, scommettitore incallito, appassionato del fascismo, ha provato a lungo a dare un’idea di padre nobile, calciatore simbolo dell’Italia intera, uomo buono e saggio. Il castello è crollato all’improvviso, la maschera è venuta giù.

È stato divertente, si diceva. Ma non consolatorio per chi tifa Napoli. Perché, passato il divertimento, archiviati gli sfottò, bisogna ammettere serenamente (direbbe Veltroni, altro bianconero doc) che la Juventus è capace di gesti epici (sportivamente parlando, si intende) e imprese che al Napoli e alle altre squadre d’Italia difficilmente riescono. Conta il carattere, si è detto spesso: la Juventus ne ha uno. Brutto. Il Napoli no. Dopo il pareggio degli azzurri col Milan, i bianconeri hanno allungato ancora e continuano la loro marcia da rullo compressore. Pochi ostacoli, tutti superati.

Il Napoli, invece, doveva vincerle tutte dopo la sconfitta con la Roma e non lo ha fatto. Il Napoli, prima ancora, doveva conservare il titolo di campione d’inverno e non lo ha fatto. Il Napoli doveva spaventare gli avversari e non lo ha fatto nemmeno quando ha vinto (per esempio col Chievo o con il Genoa). E allora, lo scudetto non è ancora assegnato e chi tifa azzurro ha tutto il diritto di credere ad una assurda e bellissima rimonta. Tuttavia per adesso il primo posto è in mano alla Juventus, con tutti i meriti del caso. E molti di questi meriti, sono strettamente connessi ai demeriti del Napoli. Ma non per questo devono essere sminuiti.