fbpx
domenica, Luglio 3, 2022

Covid19, paura per la quarta ondata. Aumentano i contagi nell’area nolana

Cresce il numero di contagiati nell’area nolana con una percentuale maggiore nei Comuni di Nola, Marigliano e Saviano. Tra i più colpiti gli over 30 e gli under 60, cioè i cittadini di età compresa tra i 36 e i 59 anni. Minieri: “Una situazione da non sottovalutare che richiede la massima attenzione e senso di responsabilità da parte di tutti noi”.

Purtroppo non si può dire che la crisi pandemica sia solo un brutto ricordo. L’aumento giornaliero dei contagi ci ricorda che la lotta contro il virus non è una questione da potersi definire chiusa, anzi. Il Natale si avvicina e come ormai accade da circa due anni, proprio nei mesi più freddi il virus attecchisce maggiormente. Lo dimostrano i dati che nella sola area nolana, comprensiva di 17 Comuni, registrano un aumento complessivo pari a 245 cittadini positivi (numeri aggiornati al 25 novembre).

Scendendo nel dettaglio, le aree che più preoccupano per il diffondersi del virus sono Nola, Marigliano e Saviano. Il Comune di Nola, infatti, registra il tasso più alto di contagi con ben 83 positivi, tra cui 23 i giovani compresi nella fascia d’età 0-18 anni, 30 nella fascia 19-49 anni e 30 gli over 50. Segue il Comune di Marigliano con 46 persone che hanno contratto il Covid, divise tra 11 nella fascia d’età 0-18, 20 positivi tra 19-49 anni e altri 15 di età superiore a 50 anni. Chiude la classifica dei primi tre Comuni più contagiati dell’area nolana Saviano con 45 positivi attivi divisi tra 8 di età compresa tra 0-18 anni, 11 nella fascia 19-49 e 26 tra i cittadini di età superiore ai 50 anni.

“Una situazione da non sottovalutare che richiede la massima attenzione e senso di responsabilità da parte di tutti noi. Le misure di distanziamento e l’utilizzo della mascherina, ad oggi, insieme alla campagna vaccinale, risultano indispensabili per uscire da questa terribile pandemia. Non molliamo” dichiara il Sindaco di Nola, Gaetano Minieri.

Tra i restanti 14 Comuni dell’area nolana, solo Casamarciano e Cimitile superano quota 10 contagiati (rispettivamente 12 e 11), mentre tutti gli altri reggono con numeri decisamente più contenuti: Camposano conta 4 positivi, Carbonara di Nola 2, Cicciano 6, Comiziano 4, Mariglianella 7, Roccarainola 4, San Vitaliano 4, Scisciano 8, Tufino 6. Solo tre i Comuni con un solo cittadino positivo al Covid: Visciano, Liveri e San Paolo Bel Sito.

Dalle infografiche elaborate dall’Agenzia di Sviluppo Area Nolana, i più colpiti dal virus risultano essere gli over 30 e gli under 60, cioè i cittadini di età compresa tra i 36 e i 59 anni, con un aumento di contagi anche tra i bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni e tra gli adulti under 80 (fascia d’età 65-80 anni). Stando all’ultimo decreto anti-Covid, a “salvare il Natale” quest’anno ci penserà il Super Green Pass. Non è un supereroe, eppure avrà il potere di premiare solo i cittadini vaccinati, esenti dalle restrizioni a cui sarà sottoposta l’orda di chi si oppone al vaccino. Siamo ancora nel pieno di una lotta che ha nemici vecchi e nuovi: il Covid, i no vax, i no green pass e il diffondersi anche in Italia della nuova variante Omicron, che ci dimostra la necessità di tenere l’attenzione alta, perché è di pandemia che stiamo ancora parlando.

“La vicenda del nostro concittadino tornato da paesi africani ci invita ancora una volta a completare tutti il ciclo di vaccinazione e ad avere comportamenti ispirati alla massima prudenza, a cominciare dall’uso della mascherina che in Campania – è giusto ricordarlo – è rimasto obbligatorio da sempre nei luoghi chiusi e all’aperto dove non è garantito il distanziamento. Si ribadisce inoltre la necessità che venga esercitato massimo controllo da parte delle forze dell’ordine e delle polizie municipali, anche sanzionatorio, nei confronti di chi non ottempera all’osservanza dell’ordinanza della Regione” afferma il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Ultime notizie
Notizie correate