UNA GIORNATA DIVERSA:MENTE

    0
    225

    L”11 dicembre, a San Giorgio a Cremano, si discuterà del pregiudizio sociale verso la malattia psichica. Saranno presentati lavori realizzati da giovani pazienti psichiatrici. Di Annamaria Franzoni

    Sabato prossimo, 11 dicembre 2010, presso Villa Bruno a S. Giorgio a Cremano, dalle ore 16.00 alle ore 20.00 verrà presentata un’iniziativa di grande impatto sociale il cui obiettivo principale è quello di sensibilizzare il territorio e soprattutto gli adolescenti sulla malattia mentale, mostrando che, al di là della patologia, esiste un mondo fatto di creatività, produzione, modi di vivere e “saper fare”: Una giornata diversa…mente.

    L’obiettivo è quello di coinvolgere i giovani studenti delle scuole che hanno aderito all’iniziativa a lavorare sul pregiudizio, perché molte delle difficoltà d’integrazione dei sofferenti psichici dipende dalla mancanza di conoscenza di questa malattia. Il progetto è infatti consistito nell’incontrare i ragazzi, confrontarsi con loro sulla malattia psichica e coinvolgerli attivamente nell’iniziativa.

    Il progetto è stato realizzato dalla Cooperativa sociale “Litografi Vesuviani – servizi, salute, lavoro”, che nasce nel 2000 con la collaborazione dell’Unità Operativa di Salute Mentale dell’ASL NA 3 sud, per dare un’opportunità lavorativa a giovani sofferenti psichici , nell’ambito della grafica pubblicitaria, fotografia e della serigrafia. La Cooperativa, inoltre, si impegna anche in servizi di assistenza domiciliare a pazienti psichiatrici e alle loro famiglie.

    Il presidente, dott.ssa Ornella Scognamiglio, ha coniugato nell’ambito della manifestazione di sabato prossimo, la presenza di personaggi del mondo scientifico, della comunicazione, dell’arte e dello spettacolo, favorendo un dibattito tra il mondo scientifico e quello intellettuale soprattutto con la presenza degli addetti ai lavori del mondo della comunicazione allo scopo di far emergere il fenomeno del “Pregiudizio Sociale”, rispetto alla salute mentale.

    Sarà inoltre l’occasione per presentare un libro di Fotografie e Poesie, con la prefazione della scrittrice napoletana, di fama nazionale, Antonella Cilento, intitolato “Life Around”, realizzato interamente dai pazienti psichiatrici del Centro Diurno di Via Sandriana a San Giorgio a Cremano.

    Infine gli adolescenti sfileranno indossando capi di abbigliamento realizzati interamente dalla cooperativa, con un brand originale denominato “DiversaMente” e verrà premiato il ragazzo e la ragazza che più sarà rappresentativo del concetto “solidarietà”.
    Il premio di Miss e il Mister Solidale consisterà in corso a scelta tra grafica pubblicitaria, fotografia digitale, di serigrafia, oppure di webmaster. Questo per coniugare il look e la moda giovanile all’anima sociale.

    Ci auguriamo che tale manifestazione possa contribuire ad abbattere il luogo comune di ricordarci della problematica legata alle patologie psichiatriche solo quando tragici fatti di cronaca ne portano alla ribalta il dramma in tutta la sua complessità: infatti il sostegno sociale, fattore primario di prevenzione dello stesso disagio, costituisce uno dei principali fattori predittivi positivi per il decorso della malattia mentale, scardinando lo stigma sociale che aggrava la patologia psichiatrica allontanando il soggetto in stato di bisogno e alimentando la marginalizzazione.

    LA RUBRICA