fbpx
domenica, Maggio 22, 2022

La prima edizione del salone mediterraneo della responsabilità sociale condivisa

Dal turismo sostenibile al corretto uso delle risorse ambientali, passando per la sicurezza e lo sviluppo: sono i temi affrontati nel week end con incontri e dibattiti alla Mostra d’oltremare di Napoli.

Si conclude parlando di turismo responsabile, consapevole e sostenibile il primo week end del Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa organizzato a Napoli dall’Associazione Spazio alla Responsabilità.
Uno spaccato di realtà dal profit al no-profit che operano in campo turistico è stato presentato durante il convegno organizzato e moderato da Moreno Rognoni, responsabile promozione Press Tours. Aziende e operatori del settore si sono confrontati sulle caratteristiche del turismo sostenibile che deve essere responsabile, consapevole e creare lavoro, economia reale e diffusa, attraverso la partecipazione attiva delle comunità ospitanti e degli stessi turisti, in modo da attuare nuove forme di partecipazione positive e propositive per il bene comune.

“E’ necessario unire il turismo ai valori di rispetto, etica, attenzione alle cose e alle persone – ha spiegato Rognoni – perché le teorie della RSC e della eco e antro-sostenibilità passano per un quotidiano “sentire” che diventa reale e che contamina positivamente gli altri: quando il nostro comportamento passa dall’ego all’eco, quella che viene considerata una “moda” diventa un “modo” di essere e di fare”. Tra le realtà di particolare interesse presenti al convegno l’Associazione AddioPizzo Travel che promuove un turismo pizzo-free come strumento di partecipazione del viaggiatore responsabile e di colui che, pur non vivendo in Sicilia, vuole dare un contributo concreto a un circuito di economia pulita. Si tratta di una particolare forma di turismo etico che valorizza le imprese che hanno detto no alla mafia.

Contribuire a valorizzazione l’ambiente, la storia e le tradizioni del territorio attraverso un turismo attento alla cultura e alla natura è l’obiettivo del progetto I Parchi letterari che al Salone della Responsabilità ha annunciato l’apertura del primo parco in Campania dedicato a Francesco de Santisin Irpinia. La proposta intende far rivivere attraverso percorsi sensoriali il ricordo di molti letterati e di far provare, gustare, sentire, toccare, ed osservare tutto ciò che ha portato un autore a scrivere pagine storiche della letteratura, attraverso la valorizzazione dell’ambiente, della storia e delle tradizioni di chi quel luogo abita.
Nei due giorni del Salone attenzione anche alle strategie per lo sviluppo sostenibile delle PMI nel Mediterraneo, tema affrontato alla luce delle opportunità utili a rimettere in moto la propensione all’investimento del nostro tessuto produttivo.

Spazio alla Responsabilità prosegue alla Mostra d’Oltremare con il Focus dedicato ad ambiente e risorse, dall’11 al 13 aprile nell’ambito della 6a edizione di EnergyMed. L’obiettivo è coniugare le istanze ambientali con quelle socio-economiche presentando strategie e strumenti per la realizzazione di nuovi modelli di sviluppo sostenibile e responsabile con particolare attenzione all’economia sociale. Il primo convegno, Il Piano nazionale e le azioni dei governi locali: il progetto interregionale (giovedì 11 aprile ore 14), sarà dedicato alle iniziative ed attività poste in essere dal Governo Centrale e dalle Istituzioni Regionali con particolare riferimento al Piano Nazionale sulla Responsabilità Sociale d’Impresa e al Protocollo d’Intesa per il progetto interregionale transnazionale finalizzato alla creazione di una rete per la RSI.

A seguire, l’incontro Il distretto sostenibile e la catena dei fornitori responsabili tra gli strumenti di "contagio (ore 16) per approfondire le politiche di Responsabilità Sociale come dimensione strategica delle imprese presentando casi di successo nei diversi comparti produttivi e gli strumenti disponibili per accelerarne la diffusione con particolare riferimento al contratto di rete: dai progetti del MiSE-PCN relativi all’applicazione delle Linee Guida OCSE nel comparto illuminotecnico ed orafo al distretto sostenibile di Nocera Gragnano, dal Progetto Cresco della Fondazione Sodalitas alla rete di Actionaid Italia e dell’ IRE-Istituto per il Risparmio energetico.

Venerdì 12 aprile a cura della Direzione per la Regione Campania dell’INAIL si terrà il convegno Sicurezza e responsabilità sociale come driver dello sviluppo (ore 10): il valore della sicurezza, oltre la vincolante ed inderogabile applicazione delle normative di riferimento, diviene un vantaggio competitivo per la sostenibilità economica, sociale ed ambientale delle imprese.

Ultime notizie
Notizie correate