fbpx
martedì, Ottobre 19, 2021

Finmeccanica ufficializza l’addio ad Ansaldo. Incertezze anche su Alenia

Nel primo pomeriggio, da Londra, il general Manager di Finmeccanica ha dettato tempi e modalità del rilancio del gruppo a partecipazione statale. Ma nel futuro non ci saranno nè Ansaldo nè le attività di Alenia che non risultano convenienti.

” Industria o finanza ? Sceglieremo man mano ciò che è meglio per Finmeccanica”. Ha parlato alle tredici ora italiana, da Londra, il general manager di Finmeccanica, Mauro Moretti. In terra d’Albione è stato duro e deciso il direttore generale nell’illustrare alla stampa e agli investitori internazionali, sfoggiando un inglese sufficiente, il piano industriale del gruppo a partecipazione statale. Moretti vuole snellire, tagliare. Ansaldo Breda in primis. Con la giornata di oggi si può infatti affermare con certezza che le fabbriche ferroviarie italiane, compresa quella di via Argine, a Napoli ( 1100 addetti ), saranno cedute.

Dubbi intanto sulle attività manifatturiere di Alenia. ” Atr – ha detto Moretti durante la conference call – ha buone commesse, ma i costi di produzione sono troppo alti “. Ergo: tagli anche qui. Non si sa precisamente come, però. I rumors parlano per esempio della cessione di Alenia Capodichino, dove si produce la fusoliera del velivolo da trasporto militare C 27 J. Ma i vertici di Finmeccanica non sono entrati nei dettagli locali. A ogni modo il timoniere della grande azienda, voluto l’anno scorso da Renzi, ha garantito che sul piano industriale Finmeccanica punterà soprattutto su Agusta e su Selex

“Anche su Alenia punteremo – hanno detto – ma in questo caso ci sarà bisogno di maggiore competitività “. Il nuovo top management vuole rimettere i conti a posto, a tutti i costi, anche a quello di provocare un nuovo collasso produttivo e occupazionale di interi pezzi d’industria italiana. Vuole ovviamente fare soldi, utili. Ma senza debiti. E la conferenza di Londra di stamattina ha dato tutta la misura del nuovo corso, ormai lanciato a tutta velocità. Tanto per fare un esempio, a proposito delle prospettive di Alenia, Moretti ha aggiunto: ” Il programma superjet? Non ci sono prodotti. Solo spese. E per quanto riguarda il turboprop dovremo essere più realisti “.

(Fonte foto: Rete internet)

Ultime notizie
Notizie correate