Home Generali Somma Vesuviana, la parola ai Giovani

Somma Vesuviana, la parola ai Giovani

151
0
CONDIVIDI

L’assessorato alle politiche sociali del comune di Somma Vesuviana ha tenuto un convegno sulle opportunità di impegno sociale per i giovani del territorio

 

Possibilità per i giovani di prendere attivamente parte alla vita politica e sociale della città: era questo il tema del convegno – tenutosi al Summarte – promosso dall’assessorato alle politiche giovani e sociali, appannaggio della vicesindaco Maria Vittoria Di Palma.  

Moderato dalla giovanissima Irma Molaro, si sono esplorate diverse possibilità: quella di taglio politico/istituzionale ovvero il Forum dei Giovani, quella della Protezione Civile e della Croce Rossa nell’ottica di creare dei momenti di condivisione e di dialogo e che danno, inoltre, ai giovani la possibilità di diventare dei veri e propri attori che hanno incidenza su quello che è il processo decisionale come è stato detto in apertura dalla moderatrice: «I giovani non soltanto come destinatari finali delle politiche giovanili, ma anche come attori, laddove vi sia il processo decisionale».

Sono intervenuti per un saluto istituzionale il sindaco Salvatore Di Sarno, il vicesindaco nonché assessore alle Politiche Giovanili Maria Vittoria Di Palma e la dirigente di settore Iolanda Marrazzo.

In seguito ha preso la parola il presidente Forum dei Giovani della Campania Giuseppe Caruso spiegando lo stato regionale del Forum, su quanti e quali sono i Forum; il consigliere comunale Vincenzo Neri spiegando quello che è il regolamento comunale sommese e mostrando attraverso delle diapositive immagini delle iniziative del passato Forum; il vicepresidente del Forum dei Giovani di Mariglianella Antonio Esposito esponendo le loro iniziative e, infine, Mariarita Di Lorenzo, volontaria rappresentante della Croce Rossa e Santino Ranieri rappresentante della protezione Civile.

Le iscrizioni al Forum di Somma sono riaperte ed è stato possibile, durante l’arco della mattinata, iscriversi.

Le scuole che hanno partecipato sono state: l’Itis “E.Majorana”, il Liceo Scientifico-Classico “E.Torricelli” e l’Istituto Montessori.