CONDIVIDI

“Santa Maria a Castello è un patrimonio non solo di Somma Vesuviana, ma dell’intero territorio vesuviano. Eppure questa amministrazione comunale sembra non volersene accorgere: il percorso che conduce a Santa Maria a Castello è pieno di ostacoli, farlo a piedi è impossibile, ci sono sterpaglie ovunque e la strada è in pessime condizioni. Non è questo il modo di valorizzare un’area così importante, che dovrebbe rappresentare un volano di sviluppo commerciale e turistico per la nostra città. Per quanto mi riguarda lo sviluppo di questa zona era e resta una priorità”. Così Celestino Allocca, già candidato sindaco a Somma Vesuviana e consigliere del gruppo consiliare “Somma Futura” lancia l’allarme su Santa Maria a Castello, zona di svago e punto di riferimento per il tempo libero di tanti cittadini.

Continua Allocca: “Col passare degli anni gli esercizi commerciali della zona stanno chiudendo, quelli che resistono lo fanno tra mille difficoltà. Noi siamo con loro: vorremmo sapere che progetto di riqualificazione c’è per quest’area, dove c’è un bocciodromo ma non ci sono adeguate condizioni per gli anziani, dove salgono ogni sera giovani e meno giovani ma tutto sembra abbandonato. Santa Maria a Castello è un tesoro dal valore inestimabile, ma c’è bisogno di una valorizzazione vera”