CONDIVIDI

Gli animali che popolano l’invaso saranno provvisoriamente affidati a un ricovero specializzato.

Sta per iniziare la ristrutturazione del laghetto artificiale del parco pubblico di Pomigliano. La ditta che si è aggiudicata l’appalto dei lavori di restyling trasformerà completamente il volto di un impianto che è stato finora uno dei principali problemi strutturali del grande spazio urbano verde ed attrezzato, l’unico di queste dimensioni in tutta la provincia di Napoli.  Operazioni complesse. Prima che il laghetto venga prosciugato tutta la fauna che lo popola sarà catturata e quindi messa al sicuro in un ricovero specializzato, questo almeno stando al comunicato del comune. A quel punto la ditta darà il via alla nuova impermeabilizzazione del fondo sforacchiato ( cosa che ha determinato pericolosi dissesti idrogeologici )  e provvederà all’installazione di un impianto in grado di ossigenare l’acqua, creando dunque un ricambio finalmente accettabile. Non è finita. Il restyling prevede anche la realizzazione di due pergolati con annesse panchine su entrambi i moletti di cemento che si protendono nel lago nonché di un nuovo sistema di illuminazione alimentato con i pannelli solari.