CONDIVIDI

Si terrà domani la prova del quindicesimo Certame Internazionale Bruniano, che quest’anno porterà a Nola 123 giovani appassionati di Bruno e provenienti da tutta Italia. Domenica 24 la premiazione.

Sono in viaggio verso Nola i 123 ragazzi provenienti da tutta Italia che domani parteciperanno alla quindicesima edizione del Certame Bruniano, il concorso aperto agli studenti di scuola superiore e universitari di tutto il mondo incentrato sul pensiero del più illustre dei nolani, Giordano Bruno.

La prova, che quest’anno verterà sullo “Spaccio de la bestia trionfante”, si terrà alle 9 di domani presso il liceo classico Carducci, partner storico dell’evento promosso dal comune di Nola, dai comuni di Casamarciano e di Cimitile, la Fondazione Hyria Novla, la Fondazione Parco Letterario Giordano Bruno, l’Agenzia di Sviluppo dei Comuni dell’Area Nolana, Mediterraneo Formanagement e le associazioni Pro Loco Nola Città d’Arte, Leo e Lions Club Giordano Bruno di Nola,  Meridies, Rotary e Rotaract Nola – Pomigliano d’Arco. A dare il benvenuto ai ragazzi ci saranno il sindaco di Nola, Geremia Biancardi, e la dirigente scolastica dell’istituto, Assunta Compagnone, oltre al presidente della commissione esaminatrice del concorso, Maurizio Cambi, e all’assessore alla cultura del comune di Nola, Cinzia Trinchese.

Gran parte dei partecipanti soggiornerà in città fino a domenica 24 aprile, giorno in cui si terrà presso il Salone dei Medaglioni del Palazzo Vescovile, alle ore 10, la cerimonia di premiazione. Così, dal pomeriggio di domani e per tutta la giornata di sabato, i ragazzi avranno l’opportunità di conoscere la città di Nola e il complesso basilicale di Cimitile, oltre a partecipare ai diversi momenti organizzati per loro: serate conviviali, visite guidate e momenti di approfondimento come quello curato dal gruppo teatrale del liceo Carducci per la mattinata di sabato “Il contributo dell’istruzione classica allo sviluppo del pensiero critico: e della creatività: Medea di Euripide e la rilettura del proemio dell’Iliade” e il convegno  su “Bruno, Vico e Spinoza nell’interpretazione di Aniello Montano”, alle 17,30 del 23 al Palazzo Vescovile, a cui interverranno Maurizio Cambi, Enrico Nuzzo e Francesco Piro.

Ad essere premiati saranno i primi cinque classificati per la sezione scolastica, rispettivamente con premi di 2000, 1000, 700, 500 e 300 euro, e il primo classificato per quella universitaria, a cui andrà un premio di 1000 euro.