Home Politica Nola, Forza Italia dietrofront su Lombardi: all’orizzonte una vasta coalizione capeggiata da...

Nola, Forza Italia dietrofront su Lombardi: all’orizzonte una vasta coalizione capeggiata da Cinzia Trinchese

805
0
CONDIVIDI

La campagna elettorale a Nola è entrata nel vivo con un clamoroso colpo di scena degno di Hollywood. Attore protagonista: Forza Italia.

Dopo aver inseguito e corteggiato Guido Lombardi, il partito ha deciso infatti di virare verso un accordo con Cinzia Trinchese. In realtà già da lunedì sera c’era il sentore di una svolta in questo senso: in città si parlava dei malumori di una frangia di Forza Italia per la candidatura di Guido Lombardi. La causa del “mal di pancia” sarebbe stata la proposta dell’aspirante sindaco di formare una giunta esclusivamente tecnica in caso di vittoria elettorale. La soluzione non è piaciuta ai “frondisti” che si sono attrezzati per trovare un accordo con Cinzia Trinchese. Tuttavia, la crisi sembra rientrare nelle ore successive e il gruppo si ricompatta. Anche il partito si trova di fronte al solito bivio: giunta tecnica con Lombardi o accordo elettorale con Cinzia Trinchese per riformare l’alleanza del Biancardi bis? Mercoledì mattina il dilemma lo risolve lo stesso Lombardi che annuncia, con un post sul proprio profilo Facebook, il suo ritiro dalla competizione elettorale. Ma non è tutto, tra le amare righe dello sfogo, Lombardi lancia anche qualche frecciatina ai suoi corteggiatori politici.

A questo punto si materializza la strada per l’ingresso nella coalizione di Cinzia Trinchese, anche se Forza Italia si trova costretta a negoziare da una posizione scomoda, cioè senza un candidato alternativo a pochi giorni dalla presentazione delle liste.

Intanto è stato svelato il mistero della campagna “Immagina Nola differentemente”: dopo mesi di interrogativi,  l’entourage dell’ex assessore ai beni culturali ha rivendicato la paternità di tale iniziativa nata per sensibilizzare i cittadini sulle enormi potenzialità storiche – artistiche. E non è un caso che le due liste civiche in appoggio al progetto politico di Cinzia Trinchese :”Al cuore di Nola e Siamo Nola” riflettano, nel nome e nel logo, i capisaldi della campagna social. Ad affiancarle ci sarà il  partito “IDeA”, fondato da Gaetano Quagliariello.

Ormai nella coalizione di Cinzia Trinchese restano da definire solo gli ultimi dettagli. L’accordo con la Lega non è ancora ufficiale, ma presto lo sarà. Così come potrebbe esserlo quello con Forza Italia, mentre Domenico Manganiello, capolista della lista civica “La Casa della Buona Amministrazione”, avrebbe rinunciato alla candidatura da primo cittadino per entrare nella vasta coalizione capeggiata da Cinzia Trinchese.

Tra misteri svelati, accordi saltati, polemiche social e intese non ancora ufficiali, c’ è una sola certezza: la politica nolana è pronta a stupirci con un nuovi “effetti speciali”.