Home Terza pagina Arte & tempo libero; Musica, cabaret, tradizione e tante sorprese: il Summarte promette scintille

Musica, cabaret, tradizione e tante sorprese: il Summarte promette scintille

1747
0
CONDIVIDI

Presentata la nuova stagione del teatro di Somma Vesuviana.

C’è la tradizione musicale partenopea e la comicità, i volti nuovi del teatro e quelli ricchi di esperienza. E poi, tante sorprese che verranno svelate col passare del tempo. La nuova stagione del teatro Summarte di Somma Vesuviana promette scintille e appuntamenti importanti. Intanto, il teatro ha scelto di presentare la propria stagione con un gran gala. I consensi per questa scelta sono stati tanti e in sala, oltre ai giornalisti, si sono riversati anche molti spettatori che nel corso della passata stagione hanno permesso diversi sold out. Il gran gala presentato dalla giornalista Sonia Sodano è partito dal foyer, all’interno del caffè letterario, con un aperitivo di benvenuto. Qui è stato illustrato il ricco programma di appuntamenti dedicato alla letteratura contemporanea e non, con percorsi di reading, book sharing e presentazioni di libri di autori noti e non. Successivamente si è arrivati in sala, percorrendo il corridoio della galleria d’arte. Il Summarte ha così annunciato una nuova collaborazione con AZIMVT attraverso l’esposizione di diverse opere visive, allo scopo di esaltare le componenti della pittura, della fotografa e della scultura. Nella sala del palcoscenico è iniziato lo spettacolo vero e proprio, che ha portato alla scoperta del cartellone. Prima però, si sono succeduti vari momenti artistici. Ospiti della serata, i ballerini della scuola di danza Centro Studi ArteBalletto di Pomigliano d’Arco, che hanno messo in scena due coreografie curate dagli insegnanti Daniela e Michele Sorrenti e sapientemente danzati da Rebecca Liguori, Federica Coppola, Valentina Guadagni e Carmen Carnevale. A seguire c’è stato il concerto jazz dell’Elio Coppola Trio, composto da Elio Coppola, alla batteria, Antonio Caps, al piano e Antonio Napolitano, al basso. Momento musicale culminato con la presentazione, da parte del direttore artistico della kermesse jazz, il batterista Elio Coppola, della terza edizione della rassegna “Jazz & Baccalà”. Si tratta di un format ormai collaudato dalle parti del Summarte, capace di fondere il buon gusto del cibo, grazie ai piatti preparati dallo chef di 800 Borbonico col buon gusto per la musica, portando in scena i grandi nomi del jazz di calibro nazionale ed internazionale. È stato il direttore artistico del Summarte, l’attore e regista, Lucio Pierri, a presentare la stagione teatrale. Ad aprire il sipario del teatro di via Roma sarà Lina Sastri il 28 ottobre con il suo spettacolo dal titolo “Io mi chiamo Lina Sastri”; a seguire il 18 novembre sarà la volta di Giacomo Rizzo con “E’ successo a teatro”; il 16 dicembre spazio alla tradizione de “La Cantata dei pastori”, messa in scena da Giovanni Mauriello e Benedetto Casillo; il nuovo anno si aprirà con la messa in scena il 20 gennaio de “L’ispettore Drake e il delitto perfetto” con Sergio Assisi; il 10 febbraio sarà la volta di Sal Da Vinci con “Un Italiano di Napoli”; il 24 marzo Lucio Pierri, Maria Mazza e Lello Radice saranno in scena con una produzione Teatro Summarte dal titolo “Il Bello della diretta”; Mario Zamma, Alessia Fabiani, Nicola Canonico e Giuseppe Cantone saranno in scena il 7 aprile con “3 papà per un bebè”; infine il 5 maggio, spazio alla musica di Enzo Gragnaniello in “Misteriosamente”.

La serata si è conclusa con una cena offerta dal ristorante 800 Borbonico e un brindisi di buon augurio in onore della stagione 2016/2017 del teatro Summarte di Somma Vesuviana.