CONDIVIDI

Controlli straordinari del territorio nella cosiddetta Terra dei fuochi. Operazione interforze tra le province di Napoli e Caserta nei comuni di Massa di Somma, San Sebastiano al Vesuvio, Giugliano in Campania, Marcianise e Maddaloni. In campo 24 equipaggi, per un totale di 88 unità appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito italiano; alla Polizia metropolitana; alla Polizia di Stato; alla Guardia di Finanza; ai carabinieri e all’Arpac di Caserta. Sono state controllate 12 attività commerciali ed imprenditoriali di cui otto sequestrate. Identificate 17 persone di cui cinque denunciate all’autorità giudiziaria e accertate sanzioni pecuniarie per circa 31.500 euro. L’individuazione degli obiettivi è stata effettuata anche grazie all’impiego dei droni da parte dell’Esercito.

A Massa di Somma sono state sequestrate un’autofficina e un negozio di pneumatici per violazioni in materia ambientale e denunciate due persone; a San Sebastiano al Vesuvio è stato sequestrato un deposito di abbigliamento con circa 150 quintali di indumenti accatastati senza rispettare la normativa di sicurezza e di antincendio, il proprietario è stato denunciato. Sono state sequestrate per illeciti ambientali anche due aziende di rivendita di pneumatici e due esercizi per la riparazione e il lavaggio di veicoli. Il proprietario di quest’ultima azienda è stato denunciato.