CONDIVIDI

Blitz dei militari in un supermercato del noto marchio nazionale.   

Ieri mattina i carabinieri del NAS di Napoli hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria nel  supermercato CONAD ubicato in via Cavour, a Casavatore. Durante la verifica i militari hanno provveduto al sequestro amministrativo di circa 400 chili di prodotti alimentari surgelati privi di indicazioni circa la loro tracciabilità e al sequestro giudiziario di circa 100 chili di prodotti alimentari carnei e vegetali poiché detenuti in cattivo stato di conservazione. Il legale rappresentante dell’attività, V. E., 27 anni, è stato deferito alla competente autorità giudiziaria.

Qui di seguito introduciamo le precisazioni in merito a quanto espresso nell’articolo, precisazioni che ci sono giunte direttamente dal supermercato sopra citato. 

“Nel giornale online del 10 febbraio 2016 è pubblicato l’articolo che fa riferimento al sequestro di prodotti surgelati in cattivo stato di conservazione e di prodotti alimentari carnei e vegetali detenuti in cattivo stato di conservazione avvenuto nel supermercato Conad di via Cavour a Casavatore.

Tale informazione non è corretta. Il verbale di sequestro amministrativo redatto dal Nas di Napoli fa riferimento a prodotti surgelati privi di qualsivoglia informazione “relativa alla rintracciabilità alimentare”. I surgelati, posti in vaschette protettive anonime all’interno di frigoriferi di tipo a pozzetto, erano accompagnati da bolle regolarmente archiviate che però, al momento dell’ispezione dei Nas, non essendo presente fisicamente il socio titolare del punto di vendita, non sono state presentate agli ufficiali e agenti ispettivi.

Non c’è invece alcun rilievo, nel medesimo verbale, di altri prodotti – carne e vegetali – trovati in uno stato di conservazione tali da renderli non idonei al commercio.

Invitiamo pertanto la redazione a prendere atto di tali puntualizzazioni e a provvedere in merito.”