Home Cronaca Brusciano, lancio di pietre contro il sindaco. Montanile: “Basta criminalità”

Brusciano, lancio di pietre contro il sindaco. Montanile: “Basta criminalità”

139
0
CONDIVIDI

Brutale aggressione ai danni del Sindaco di Brusciano, Giuseppe Montanile, di due Assessori e di due Consiglieri comunali. Il vile episodio è avvenuto ieri mattina nel corso di un loro sopralluogo nei pressi del quartiere popolare 219 in viale Borsellino. Mentre si stavano allontanando dal quartiere, tristemente noto come piazza di spaccio, sono stati colpiti con un lancio di sassi da parte di soggetti già noti alle Forze dell’Ordine. Non è la prima volta che l’Amministrazione corrente, il cui scopo principale è la messa in sicurezza del paese, venga colpita da minacce e intimidazioni. Minacce ai danni del primo cittadino, insediatosi il 3 luglio scorso, iniziate già a partire dalla campagna elettorale. Espressioni come “Tu ò sindac nun o’ faj”, continui danni alle automobili dei vigili urbani, vetri della casa comunale frantumati: sono solo alcuni degli episodi di violenza che si sono ripetuti negli ultimi mesi. Ma il sindaco non si da per vinto e continua, con slancio e motivazione la propria battaglia personale a difesa del paese.

«Il territorio -afferma il sindaco Montanile- è nostro e torneremo in quei luoghi in cui ci hanno aggredito. Dirò di più, avanzerò la proposta di mettere in atto un Consiglio Comunale, straordinariamente all’aperto, proprio lì dove è avvenuta l’aggressione. Brusciano appartiene alle persone per bene e faremo di tutto per riprenderne il controllo. Occorre lavorare in sinergia con le forze politiche, sociali e istituzionali per debellare l’illegalità. Dobbiamo intervenire per garantire spazi di vivibilità, di socializzazione e politiche per il lavoro. La nostra Brusciano deve essere residenza e non dormitorio. Dove c’è crisi, dilaga la criminalità». Inoltre, continua Montanile «Noi diciamo basta e invitiamo alla realizzazione di un sistema di videosorveglianza. Tutta la cittadinanza ha il diritto di poter camminare per strada in piena serenità ed io farò di tutto per far sì che ciò accada».