fbpx
domenica, Luglio 3, 2022

Somma Vesuviana, bimbi napoletani a lezione di green economy alla casa famiglia “Noi Siamo”

Presente il vicesindaco Salvatore Di Sarno che si è prestato con entusiasmo ad animare l’incontro con la scolaresca. FOTOGALLERY

Ieri mattina, grazie all’intesa tra la cooperativa sociale “Emozionando” e la direzione didattica dell’istituto “Maria Ausiliatrice” di Napoli (la sede è al quartiere Vomero), si è tenuto un incontro didattico alla comunità educativa di tipo familiare “Noi Siamo” di via San Pietro dove la responsabile è la psicologa Ester D’Avino. L’incontro è stato entusiasmante per i bambini che hanno conosciuto la realtà della casa famiglia, in particolare quella della comunità Noi Siamo che da anni opera sul territorio che è particolarmente complesso sia sotto l’aspetto delle relazioni che dell’inserimento dei bimbi nella società.

La Comunità Educativa Noi Siamo ha anche prestato la propria disponibilità al piano nazionale “Emergenza Profughi”, ospitando tre ragazzini africani, di nazionalità eritrea, arrivati in territorio italiano con i tristemente noti “barconi della speranza” sulle coste della Sicilia. Questi ragazzi, che hanno richiesto asilo politico in Italia, sono stati avviati ad un percorso di inserimento al lavoro presso l’Azienda Agricola “La Catalanesca” di Somma Vesuviana, da anni impegnata nell’attività di agricoltura biologica, che collabora con la struttura di accoglienza. Dopo la visita alla comunità è stato offerto un piccolo buffet, grazie alla ditta “RiCA”, nel corso del quale si è dato il via all’animazione per i bimbi con esempi di “bioludoteca” e lezioni di Vincenzo Aliperta.

I bambini della II classe dell’istituto napoletano hanno così imparato come si procede per la spremitura delle olive. Al termine dell’incontro, a cura dell’ Ascom di Somma Vesuviana sono stati consegnati a tutti i bambini piccoli doni natalizi. “Assistere ad una vera lezione di green economy con i bambini che hanno apprezzato le spiegazioni e i prodotti della nostra terra, divertendosi allo stesso tempo e giocando mentre imparavano, è stato davvero entusiasmante” – commenta il vicesindaco Salvatore Di Sarno.

Ultime notizie
Notizie correate