CONDIVIDI

Dopo i chiarimenti avvenuti all’interno della maggioranza, il Sindaco Sodano torna alla carica di primo cittadino revocando le dimissioni ufficializzate lo scorso 19 Giugno. Sottoscritto un accordo programmatico con le rappresentanze politiche.

A distanza di sedici giorni, il Sindaco Sodano fa un passo indietro revocando le dimissioni protocollate lo scorso 19 Giugno a causa dei contrasti interni alla stessa maggioranza, spaccata sulla questione del Bilancio partecipato. La revoca giunge alla fine di una serie di incontri con le rappresentanze politiche e in seguito ai chiarimenti con gli stessi componenti della maggioranza.
« Prendo atto – dichiara il Sindaco Sodano – della rinnovata coesione delle forze politiche che sostengono la maggioranza e del ritrovato entusiasmo nella realizzazione del programma di governo della città, oltre che della condivisione nella definizione di ruoli e competenze di ciascuno, e revoco le mie dimissioni ».

La nuova intesa è stata confermata proprio negli ultimi giorni, in seguito alla sottoscrizione di un accordo programmatico in pieno accordo con tutte le forze politiche e finalizzato al rilancio dell’azione amministrativa. I termini dell’accordo implicheranno la concretizzazione di diversi progetti:

– Realizzazione con project financing di opere come impianti sportivi e sistemazione dell’ area mercato con la realizzazione di un teatro.
– Ultimazione dei loculi cimiteriali e avvio dei lavori per le cappelle gentilizie.
– Trasferimento agli assegnatari dei lotti nell’area P I P. e avvio delle procedure per il secondo bando di assegnazione apportando le opportune modifiche al regolamento.
– Approvazione definitiva del P U C .

– Avvio dei lavori della fogna di Miuli.
– Definizione, senza aggravio economico per i cittadini, del servizio di igiene urbana.
– Sostegno e rilancio delle Politiche Sociali anche attraverso il servizio civile e senza nessuna riduzione di finanziamento.
– Conferma del ruolo primario della Cultura: saranno confermati e migliorati tutti i progetti finora proposti.
– Ricollocazione dei plessi scolastici per ottimizzare la fruibilità e le risorse.
– Regolarizzazione e assegnazione degli alloggi nel quartiere di Pontecitra.

– Riordino della viabilità attraverso un nuovo piano del traffico e nomina della commissione toponomastica
– Sistemazione e manutenzione dei principali assi viari.
– Continuazione dell’opera già intrapresa, attraverso un più incisivo impegno dell’ A. C. per recuperare risorse economiche dell’area dell’evasione e dell’erosione dei tributi comunali.
– Rafforzamento del il controllo gestionale al fine di minimizzare la piaga dei debiti fuori bilancio.