fbpx
lunedì, Maggio 23, 2022

Marigliano, il sindaco Sodano azzera la giunta

La città di Marigliano senza Giunta: questa la decisione del primo cittadino che ha sospeso le nomine assessoriali. Approvato in pubblica assise gli equilibri di Bilancio in seguito alla diffida della Prefettura dello scorso 6 Dicembre.

È stato annunciata venerdì, nel corso del Consiglio Comunale, la decisione del sindaco Sodano di sospendere gli incarichi assessoriali e di procedere al rimescolamento delle deleghe, cedendo così alla richiesta del Gruppo Misto guidato dal consigliere Giovanni Marino.

Le motivazioni della scelta, come chiarito dal presidente del Consiglio Comunale Cerciello, sono esclusivamente di natura politica: “ Il Sindaco – precisa Cercillo- ha ritenuto opportuno aggiornare i dati tra le forze della maggioranza e di dare un nuovo indirizzo alla Giunta. Nulla di illegittimo dal punto di vista legale”. Tra gli assessorati in bilico, quello alle Finanze e all’Ambiente, uno dei quali dovrebbe essere affidato proprio a Marino.
“ Agisco in piena autonomia e secondo coscienza – dichiara il sindaco Sodano – il paese ha bisogno di un nuovo slancio ed è mia intenzione creare una nuova squadra con un entusiasmo nuovo e diverso. Spero che la maggioranza voglia continuare a darmi la sua fiducia”.

Il sostegno arriva infatti dal gruppo del Pdl guidato da Altarelli, che spera in una nuova Giunta in grado di portare a compimento i progetti fino alla fine del mandato. Perplessità invece tra le file dell’opposizione: “L’azzeramento della Giunta – dichiara Nappi – è dovuta a una gestione fallimentare. Mi auguro che il sindaco nominerà personalità con competenze specifiche e che la nuova giunta possa essere definita di qualità”.
Più critico il commento del consigliere Sel Nello La Gala: “Non si garantisce nessuna sorta di stabilità alla città. L’amministrazione esiste solo in relazione alla contraddizione tra il gruppo di maggioranza e il sindaco, non al reale esercizio di attività e impegno pubblico. La città merita una guida sicura. Da otto mesi a questa parte tutto si è incentrato intorno al rimescolamento degli equilibri politici all’interno della maggioranza. Tutto il resto è rimasto paralizzato”.

Come chiarito da La Gala, l’intento del centro- sinistra sarà quello di sollecitare l’attuale amministrazione all’assunzione delle proprie responsabilità e cercare di costruire insieme i cittadini i contenuti che dovranno poi guidare la nuova alternativa politica nella prossima consultazione elettorale.
L’espediente del Sindaco, del resto, pare essere andato a buon fine: proprio nel corso della seduta consiliare,infatti, sono stati approvati gli equilibri di bilancio per l’esercizio finanziario del 2012, per il quale lo stesso esecutivo aveva ricevuto, pochi giorni prima, una diffida da parte della Prefettura che sollecitava l’amministrazione all’approvazione entro trenta giorni dal ricevimento della lettera.

Un incaglio che ha creato, a detta dello stesso presidente Cerciello, “ seri problemi nella gestione dell’amministrazione Sodano”. Elemento che ha contribuito alla spaccatura e al punto di svolta annunciato in consiglioi, insieme alla mancata approvazione dell’assestamento di Bilancio lo scorso 29 Novembre in sede di pubblica assise, saltata per mancanza di numero legale.

Ultime notizie
Notizie correate