fbpx
lunedì, Maggio 23, 2022

Mariglianella. Bocciata concessione edilizia in zona C , è scontro tra maggioranza e opposizione

A renderlo noto, il presidente dell’Associazione “Alt La Fenice” che chiede di fare chiarezza sulla vicenda e di rendere pubblici gli atti e i controlli sulle autorizzazioni edilizie rilasciate in zona C.

Scambio di accuse tra opposizione e maggioranza in merito alla questione della concessione edilizia, bocciata dal Consiglio di Stato, nella zona C di Mariglianella. A riportare la diatriba in evidenza, il presidente dell’associazione “Alt La Fenice” Leopoldo Esposito, che chiede di rendere pubblici gli atti per dovere di trasparenza e per far chiarezza sulla vicenda.
Secondo l’opposizione, infatti, il Parco delle Vittorie, realizzato dalla società CEIM sas proprio in zona c, precisamente in via Cortagna, sarebbe completamente abusivo. Dato accertato anche alla luce della sentenza del Consiglio di Stato, che ha confermato l’illegittimità della concessione edilizia.

“ Se il parco delle Vittorie non si poteva fare – ha dichiarato in merito il consigliere d’opposizione Andrea America – non si potevano fare neanche la lottizzazione del sindaco Di Maiolo e le altre che gravitano sempre in zona C e che si trovano nella medesima situazione ”.
Un’accusa che il sindaco Felice Di Maiolo ha prontamente bollato come “l’ennesima bufala dei consiglieri America, Iossa e Mattiello”.
Il Comune, infatti, al fine di scongiurare un importante dissesto economico per la esosità del risarcimento richiesto dalla CEIM, che ammonterebbe circa a due milioni di euro, ha proposto ricorso al Consiglio di Stato avverso la sentenza del TAR che consentiva la edificazione di immobili sull’area che, ad origine, doveva essere destinata allo stesso Ente. Proprio il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso dichiarando però l’illegittimità della concessione edilizia.

“Non conoscendo gli eventi nello specifico – dichiara il presidente Esposito – e non avendo tra le mani gli atti, le concessioni e i ricorsi, non mi permetto e non ritengo corretto esprimere un parere specifico inerente la procedura tecnica ma come cittadino di Mariglianella ritengo che per mettere fine a tutte le infinite diatribe in essere, sia opportuno, per far chiarezza, per trasparenza, fare e rendere pubblici tutti gli atti, nonché tutti i controlli”.
Il sindaco Di Maiolo si dice pronto ad operare un immediato controllo su tutte le concessioni edilizie rilasciate in zona C ed anche su tutte le concessioni, sanatorie e autorizzazioni edilizie rilasciate al primo cittadino, ai consiglieri di maggioranza e di opposizione, “ per sgomberare – dichiara – una volta per tutte, il campo da qualsiasi equivoco in merito”.

Il presidente Esposito chiede inoltre che tutto questo venga fatto in tempi rapidi e reso pubblico sul sito del Comune di Mariglianella in modo da dimostrare la completa inesistenza di legami, disparità di trattamenti, illegittimità e collusioni.
“Aggiungerei solo di dare una sbirciatina anche alle concessioni agricole, gli ampliamenti, i piano casa – conclude – e, inoltre, estenderei il controllo a tutte le società e ai soggetti collegati e riconducibili ai nostri Consiglieri Comunali di maggioranza e di opposizione. Mi auguro solo che sia garantita la salvaguardia e la tutela dei cittadini, innocenti e inconsapevoli, che hanno acquistato casa in quel parco”.
(Fonte Foto: Rete Interent)

Ultime notizie
Notizie correate