Home Cronaca Volla, scarsa igiene e cibi non tracciati: i NAS sequestrano in un’azienda...

Volla, scarsa igiene e cibi non tracciati: i NAS sequestrano in un’azienda 14 tonnellate di frutta e ortaggi. Altre azioni a largo raggio

3410
0
CONDIVIDI

Riepilogo delle più recenti ispezioni effettuate dai Carabinieri del NAS di Napoli nell’ambito dei settori “alimenti” e “sanità”, controlli finalizzati a rendere tranquilla l’estate 2019:

 

Trecase, via Regina Margherita: presso una locale macelleria i militari del NAS di Napoli, al termine di accertamenti connessi con una precedente ispezione igienico-sanitaria relativa alla  sofisticazione alimentare e alla macellazione clandestina, hanno chiuso l’intera attività in quanto è risultata priva dei titoli autorizzativi;

Roccarainola, piazza San Giovanni: il NAS dei Carabinieri di Napoli hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un ristorante-pizzeria al termine della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 100 circa di alimenti vari (salumi, crocche’, arancini, verdure sott’olio, carnei, verdure fresche) privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilita’ alimentare. Nel corso dell’ispezione sono state rilevate alcune non conformita’ che sono state sanzionate con l’istituto della diffida;

Sorrento: i Carabinieri del NAS di Napoli hanno condotto una verifica igienico-sanitaria presso un ristorante operante all’interno di una nota struttura alberghiera. Alla fine del controllo i militari hanno sottoposto a sequestro amministrativo kg. 70 circa di frutta ed ortaggi privi di sistemi o procedure in grado di far identificare  l’impresa fornitrice e quindi di assicurarne la provenienza;

Volla, via Beato V. Romano, traversa di via Filichito: i militari del NAS di Napoli hanno condotto un’ispezione igienico-sanitaria presso un’azienda agricola, ubicata al confine con Casalnuovo, al termine della quale hanno fatto scattare i seguenti provvedimenti:

  • sequestro amministrativo di oltre 14 tonnellate di alimenti, tra frutta ed ortaggi, cibi risultati privi di qualsivoglia indicazione o documentazione circa  la tracciabilita’ e rintracciabilita’ alimentare;
  • notifica di 2 prescrizioni con le quali e’ stata disposta la soluzione delle carenze igienico-sanitarie dei locali in cui venivano stoccate le derrate alimentari;

 

Portici, via Discesa Porto: i militari del NAS di Napoli hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria presso un ristorante a conclusione della quale hanno proceduto alla chiusura amministrativa di un deposito alimentare di circa 10 mq, in quanto abusivamente attivato e privo dei minimi requisiti igienico-sanitari e strutturali, nonche’ al sequestro amministrativo di kg. 90 circa di alimenti vari (prodotti ittici, mel, crostacei, carnei, pane, crocche’) poiche’ privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilita’ alimentare;

 

Napoli, via Arianova: presso una ditta di vendita all’ingrosso di alimenti e bibite i Carabinieri del NAS di Napoli, a conclusione di un’ispezione igienico-sanitaria, hanno fatto scattare il sequestro amministrativo di oltre 1.500 bottiglie di acqua minerale da 50 cl, rinvenute stoccate all’interno di un locale/capannone per il quale sono in atto approfondimenti. Le bottiglie erano prive di documentazione in grado di garantire la rintracciabilita’ alimentare.