CONDIVIDI

Così in una nota l’Assessore al Lavoro della Regione Campania Severino Nappi.

“Siamo consapevoli che la situazione delle terme di Castellammare è molto grave. Ed è  proprio per questo motivo, anche alla luce dell’incontro di Palazzo Chigi, che il lavoro della cabina di regia non si ferma. Cercheremo, insieme alle altre parti convocate, un percorso  per far si che il maggior numero possibile dei lavoratori venga ricollocato quando inizierà il processo di privatizzazione.

La presa in carico dei termali da parte della curatela fallimentare e la recente erogazione della Cig fino a marzo sono la testimonianza che la Regione ha a cuore le Terme di Castellammare. L’impegno del governo Caldoro e del mio assessorato sono così concreti che il prossimo incontro è stato fissato immediatamente, perché il destino di tanti dipendenti e delle loro famiglie viene prima di tutto. La Campania non può permettersi di pagare un prezzo così alto causato da anni di gestione superficiale da parte del Comune stabiese.”.