fbpx
giovedì, Gennaio 27, 2022

Sant’Anastasia, soldi recuperati da morosi, il Sindaco: “Saranno investiti in servizi per i cittadini”

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Sant’Anastasia.

 

 

 

 

Nell’estate 2021, dopo una lunga e difficile contrattazione, l’assessore
Mario Trimarco, con la collaborazione del consigliere Mario Gifuni,
riuscì a recuperare 60mila euro dalla Vodafone che non aveva mai pagato
il canone di installazione per le antenne stazioni base di telefonia
mobile, limitandosi a versare somme irrisorie per la mera occupazione di
suolo pubblico. Soldi che dal 2015, inspiegabilmente, non erano mai
stati reclamati nonostante esistesse una nota in merito della
ragioneria. Ebbene, nel corso dei mesi l’operazione di recupero non si è
fermata. «Abbiamo recuperato ulteriori 24mila euro – spiega l’assessore
Trimarco – e di sicuro non ci fermiamo qui. Stiamo approntando
l’inventario di tutto quello che non è mai stato pagato da chi ha oggi,
sul nostro territorio, antenne di telefonia mobile. Ed è solo un primo
passo nella lotta agli sprechi e di incentivo al pagamento delle imposte
locali. Somme che saranno poi ridistribuite laddove ve n’è davvero
bisogno». «Queste somme – aggiunge infatti il sindaco Carmine Esposito
saranno investite in opere e servizi ai cittadini, come tutto quello che
riusciremo a recuperare». Con il denaro recuperato infatti, si è già
finanziata la riqualificazione di via Antonio D’Auria e destinato una
parte all’acquisto di guaine da posizionare a protezione delle giostrine
utilizzate dai bambini. Altri interventi, che beneficeranno dei recuperi
messi in atto, saranno illustrati proprio questa sera in consiglio
comunale».

Ultime notizie
Notizie correate