Home Cronaca Pomigliano, testata al bidello di una scuola e vetri frantumati: ricoverato in...

Pomigliano, testata al bidello di una scuola e vetri frantumati: ricoverato in ospedale. Quattro giorni di prognosi

3439
0
CONDIVIDI

Ennesima, assurda violenza in una scuola. Stavolta a farne le spese è stato un collaboratore scolastico della scuola elementare e media Buonpensiero , un plesso di Pomigliano ubicato in una traversa di via Nazionale delle Puglie. Qui ieri mattina un giovane uomo, padre di un alunno problematico di una terza elementare, ha inferto una testata a un bidello, un collaboratore scolastico. La vittima dell’aggressione, un cinquantenne di Brusciano, è stato quindi soccorso da personale del 118 e successivamente trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Nola. Il collaboratore per fortuna ha riportato ferite guaribili in quattro giorni ed è stato dimesso in giornata. Ora si trova a casa in regime di riposo. Quando è stato aggredito è stato prima afferrato al collo per poi subire il colpo alla testa. L’aggressore, preso da una furia cieca, ha anche dato un pugno su un vetro della porta d’ingresso della scuola mandandolo in frantumi. Sul posto sono accorsi i caschi bianchi della polizia municipale. Successivamente sono anche sopraggiunti i carabinieri. I responsabili della scuola hanno denunciato l’accaduto ai militari. In base alle prime ricostruzioni della vicenda alle 10 e 30 di ieri mattina il papà di un alunno è stato chiamato dalla scuola per venire a prendersi suo figlio, un bambino, sempre secondo quanto trapelato, particolarmente problematico, iperattivo e violento. Il genitore però, così come prevede la normativa vigente, avrebbe dovuto aspettare il figlio sull’uscio della scuola e invece ha preteso di entrare e di parlare da vicino con la maestra. Un collaboratore scolastico però, nel tentativo di prevenire violenze all’interno del plesso, ha impedito al papà, già infuriato, di entrare nella classe del figlio. Un’azione che gli è costata parecchio. Il genitore su di giri lo ha infatti afferrato per il collo infliggendogli una brutta testata. Ne è nata una bagarre con il personale della scuola, che ha tentato di fermare in tutti i modi il papà violento. Papà che per la rabbia incontenibile ha anche mandato in frantumi il vetro della porta della scuola. Comunque alla fine il genitore ha prelevato il figlio e se n’è andato. Nel frattempo è giunta un’ambulanza che ha portato in ospedale l’aggredito. I carabinieri comunque hanno identificato l’aggressore . E’ un personaggio noto alle forze dell’ordine. Risiede nel vicino rione della ricostruzione di Pomigliano.