CONDIVIDI

Traffico bloccato fino alle 4 del mattino, assembramenti e bivacchi; schiamazzi, risse tra giovani e residenti esasperati a filmare il tutto.

Chi si è trovato dalle parti del lungomare di Napoli la scorsa notte per il primo sabato post lockdown parla di “una follia collettiva”.

Migliaia di persone, anche senza mascherina, si sono riversati in strada, a piedi o con le auto, con i marciapiedi utilizzati come corsie preferenziali da auto e moto, nonostante i locali della movida abbiano rispettato il limite della chiusura alle 23.

Foto web.