Home Generali Marigliano, speculazioni in pieno centro e fabbricati sotto sequestro: l’azione della polizia...

Marigliano, speculazioni in pieno centro e fabbricati sotto sequestro: l’azione della polizia locale

1046
0
CONDIVIDI
Il maggiore Emiliano Nacar

Controlli serrati e indagini a piè sospinto sugli illeciti edilizi e i reati ambientali: da metà ottobre scorso, a dirigere la polizia locale c’è il maggiore Emiliano Nacar che alle spalle ha anni di esperienza sui territori, ottimi rapporti con le Procure italiane e con la Dda, non essendo estraneo nemmeno alla lotta alla criminalità organizzata. Tra le indagini condotte dal maggiore Nacar molte sono di rilievo nazionale, dai maltrattamenti ai minori agli sversamenti abusivi compiuti da pregiudicati, fino allo spaccio di stupefacenti, come accaduto a Portici dove una holding fu sgominata grazie alle intercettazioni.

«Dal tenore delle prime attività – spiega il numero uno della Polizia Locale, si è sentita forte la volontà di controllare costantemente il territorio che è con evidenza preda di grandi cantieri imprenditoriale e di interessi di società legate ad esponenti politici». Da ottobre ad oggi le indagini non si sono mai fermate: dalle omissioni agli abusi, ai falsi ideologici, dal caso della canonica di via Sant’Antonio oggetto di un Piano Casa che secondo le ipotesi investigative sarebbe assai discutibile, si prosegue nonostante il rigetto del sequestro. Ma in Procura c’è un nuovo dossier di circa cento pagine su un altro mostro del Piano Casa, salvato finora da alcune sanatorie fino all’ordinanza di demolizione che è la 105 del 3 ottobre 2018. «Ieri – spiega il maggiore Nacar – il Comando ha attestato l’inottemperanza alla demolizione e al rispristino dello stato dei luoghi di un intero quarto piano  e di un appartamento al terzo. Parliamo di mille metri cubi di cemento, l’ennesimo caso di speculazione edilizia nel pieno centro di Marigliano. I controlli restano serrati, ora si attende il provvedimento di conseguenza dal Comune». Intanto parte del quarto piano del fabbricato è sotto sequestro.