CONDIVIDI

L’Associazione ‘E Scugnizze  D’ ’E Quartiere comunica alla Cittadinanza che il 6 dicembre, alle ore 18,00 sarà inaugurato alla Via Porta Carrese il vicolo dipinto dedicato a Totò, il Principe del sorriso Antonio de Curtis. L’evento è significativo per la testimoniata volontà del popolo dei Quartieri di assurgere  alla dignità che compete ad una vitalità operosa: produce idee e ha alimentato e dato vita ad artisti celeberrimi.

Enzo Gragnaniello, una delle voci più autorevoli dell’arte canora e musicale napoletana, ha affermato che, toccato il fondo la buona volontà merita di assurgere alle dimensioni civili e umane che spettano di diritto a chi ha attraversato secoli di storia e ne ha ereditato le tradizioni.

Sono stati completati i murales che decorano il vicolo d’arte Porta Carrese, dedicato a Totò.

Per quel vicolo, l’impegno istituzionale associativo, mira a rinnovare la toponomastica nel nome del grande artista napoletano che, nato tra gli emarginati, ha volitivamente riscattato la nobiltà del Casato nella sostanza etica di tutta la sua arte improntata al sociale. Ha infatti castigato il malcostume con l’ironia che ridicolizza la supponenza e, alla boria di chi ostenta cariche e ruoli, risponde: “ma mi faccia il piacere” e al potere ostentato domanda: “siamo uomini o caporali?”. Totò fa il burattinaio di se stesso e, da impareggiabile maestro di mimica, rifiuta i lacci dei fili mossi dall’alto e le voci prestate da chi impone il copione.

Tutti i murales esaltano Totò, uomo d’ingegno scintillante, costruttore d’umanità che si propone come monito di civile riscatto e testimone della cultura come spazio che comunica, proclamando, all’insegna di Giuseppe Parini, che gli fu guida e maestro con il “Dialogo della nobiltà” per la sua ’A Livella, che un buon cittadino “non si abbassa per duolo né s’alza per orgoglio”.

’E Scugnizze D’ ’E Quartiere consegneranno alla città di Napoli il “Vicolo Totò” tra momenti musicali ed artistici e accoglieranno l’esposizione di dodici dipinti proposti dall’Accademia Vesuviana di Tradizioni Etnostoriche. Tra i vicoli dei quartieri saranno esposte ‘E LLENZOLE: ’A VOCE D’ ’A GGENTE, una rassegna natalizia, allietata da momenti musicali e canori.

Il 14 dicembre, Piazzetta Montecalvario in festa, dalle ore 19,00 alle 24,00 ospiterà la Cittadinanza in attesa di un Natale  di luce e di pace.

Il 18 dicembre, all’insegna del monito: La Cultura È l’Unica Salvezza, sempre in Piazzetta Montecalvario, alle ore 10,00  Docenti e allievi della Scuola Giovanni Paisiello, rievocheranno “Le Radici Storiche di Napoli”:   artisti, poeti e scrittori, che onorano Napoli e il popolo napoletano.