CONDIVIDI

Scuole riaperte domani ad Avellino e negli altri 19 comuni dell’hinterland interessati dalle conseguenze dell’incendio che venerdì scorso ha semidistrutto la Ics, azienda che nel Nucleo industriale del capoluogo irpino produce contenitori in plastica per batterie automobilistiche. Lo ha deciso il Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal prefetto Maria Tirone, alla luce delle “cessate esigenze che hanno indotto a consigliare, in via precauzionale, limitazioni alla mobilità e chiusura delle scuole”.
La decisione fa riferimento ai risultati dei monitoraggi su polveri sottili ed extrasottili che hanno restituito soglie mediamente al di sotto di quelle massime stabilite. Nuovi e ulteriori provvedimenti potrebbero essere assunti in seguito ai risultati del monitoraggio Arpac sulle diossine.