CONDIVIDI

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli: «L’informazione di frontiera è un punto di forza». Il direttore del Mediano, Carmela D’Avino: «Lettori sempre in crescita e decine di giovani giornalisti avviati alla professione, la nostra “famiglia” ci riempie di soddisfazioni ogni giorno».

Dieci anni di informazione al servizio del territorio, il racconto e la storia di un’area in provincia di Napoli andando sempre più oltre, con attenzione particolare alle realtà del vesuviano e del nolano. Politica, cronaca, cultura, eventi, sport, rubriche, scuola, arte: il Mediano c’è e le statistiche web certificate lo confermano ogni giorno. Ieri (venerdì 26 febbraio) la festa di compleanno nella sala meeting dell’Holiday Inn Vulcano Buono Naples di Nola, con la torta e il brindisi di rito preceduto da un convegno partecipatissimo, «Il racconto del territorio in dieci anni di comunicazione», moderato dal giornalista Francesco Gravetti e al quale sono intervenuti il direttore della testata Carmela D’Avino, il giornalista sportivo Gianluca Gifuni, il professore Luciano Brancaccio (docente di sociologia urbana e reti sociali politiche e comunicative alla Federico II di Napoli) e il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli.

Il direttore e il presidente Lucarelli con redattori collaboratori
Il direttore e il presidente Lucarelli con redattori collaboratori

«Il Mediano – ha detto il presidente Lucarelli – è riuscito, pur in questa fase di crisi economica nazionale e campana, a portare avanti un piano di sviluppo. L’Ordine è anche un osservatorio attraverso il quale riusciamo ad avere un quadro completo dell’informazione sul territorio e abbiamo visto decine e decine di ragazzi, che si sono formati con questa testata, diventare pubblicisti e alcuni professionisti che hanno proseguito il rapporto strettissimo di collaborazione. Il Mediano.it ha dunque un rapporto forte con il territorio e l’informazione di frontiera, in regioni difficili come la Campania, rappresenta un punto di forza».

12801199_826207977501983_8611638744791458419_n
Gianluca Gifuni, Luciano Brancaccio, Francesco Gravetti, Ottavio Lucarelli e Carmela D’Avino

Nel corso della serata è stato proiettato un video realizzato dalla redazione del Mediano.it e sono state premiate quattro testate giornalistiche che si sono distinte per l’impegno sul territorio. «Un giornale che premia altri giornali è una inedita e piacevolissima novità» – ha commentato il presidente Lucarelli. «Abbiamo voluto tramutare in un gesto concreto – ha detto il direttore Carmela D’Avino – quanto sancito dalla Carta dei Doveri del Giornalista, ritenendo fondamentali i valori di cooperazione e collaborazione tra colleghi oltre che, naturalmente, il rapporto di fiducia tra stampa e lettori».

Le quattro testate giornalistiche che hanno ritirato il premio del Mediano.it sono Fanpage. it (premio ritirato dal giornalista Ciro Pellegrino), Radio Kiss Kiss Italia (premio ritirato dalla giornalista Mariasilvia Malvone), Canale 21 (premio ritirato dalla giornalista Annarita De Feo) e L’Espresso napoletano.

Il premio a Radio Kiss Kiss Italia consegnato alla giornalista Mariasilvia Malvone
Il premio a Radio Kiss Kiss Italia consegnato alla giornalista Mariasilvia Malvone

Il direttore e la redazione hanno poi voluto consegnare una pergamena, ricordo dell’evento e in segno di ringraziamento per la collaborazione quotidiana, alle forze dell’ordine del territorio. Presenti all’evento, con parole di stima, il maggiore Giovanni Cenere del Corpo Forestale dello Stato e il vicequestore Valeria Moffa della Polizia di Stato.

In prima linea redattori e collaboratori della testata, dalle redattrici Simona Letizia Ilardo e Carmela Iovino al webmaster e grafico Giovanni Sodano e il direttore del Mediano Sport, Roberto Sica, con tutto il suo staff: Luigi Iervolino, Francesco Carbone e Sabina Aievola, con Sonia Sodano. Presenti gli “storici ” redattori de ilmediano.it:  Ciro Teodonno, Pino Neri, Rita Terracciano, Egidio Perna,  Titty Caldarelli, Amedeo Zeni, Gianluca di Matola.  Oltre a moltissimi rappresentanti delle istituzioni, presenti infatti all’evento il sindaco di Somma Vesuviana, Pasquale Piccolo, con gli assessori Simona Cerbone e i consiglieri Peppe Nocerino e Lello D’Avino,  il primo cittadino di Sant’Anastasia, Lello Abete, con l’assessore Fernando De Simone.

Il premio a Fanpage.it consegnato al giornalista Ciro Pellegrino
Il premio a Fanpage.it consegnato al giornalista Ciro Pellegrino

In sala anche il già senatore ed ex vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano e il professore Antonio De Simone, archeologo impegnato nella missione italo – giapponese della Villa Augustea di Somma Vesuviana. Hanno fatto pervenire i loro messaggi al direttore e alla redazione del Mediano.it i sindaci Luca Capasso (Ottaviano), Francesco Pinto (Pollena Trocchia), Felice Di Maiolo (Mariglianella), Giosy Romano (Brusciano), l’onorevole Paolo Russo, il vicepresidente della Camera dei Deputati Luigi Di Maio, gli Aedi del Borgo e l’Istituto Montessori di Somma Vesuviana, la consigliera comunale Mena Iovine (Marigliano), l’ex vicesindaco di Sant’Anastasia Armando Di Perna, l’assessore Pasquale Fiorillo di Pollena Trocchia, l’Associazione Musicale «Antonio Seraponte» di Somma Vesuviana, il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio, professore Ugo Leone, il direttore dei beni culturali del complesso monumentale Santa Maria del Pozzo di Somma Vesuviana, Emanuele Coppola, il segretario del Pd di Somma Vesuviana, Giuseppe Auriemma, don Aniello Tortora, parroco pomiglianese nonché collaboratore della testata, e moltissimi altri rappresentanti del mondo delle istituzioni, dell’associazionismo e della cultura. Messaggi che – ci scuserete se qui ne dimentichiamo molti graditissimi – saranno raccolti in un album di prossima pubblicazione sulla pagina Facebook del Mediano.it.

Il premio a Canale 21 consegnato alla giornalista Annarita De Feo
Il premio a Canale 21 consegnato alla giornalista Annarita De Feo

 

«Ringrazio tutti – ha detto il direttore Carmela D’Avino – dalle deskiste ai collaboratori, da Luigi Pone e Agostino Ragosta con i quali ho iniziato quest’avventura dieci anni fa, al professore Carmine Cimmino che è  stato sempre ed è il mio punto di riferimento, oltre a tutti coloro che oggi hanno voluto esserci accanto con la loro presenza o con un messaggio. Ma un grazie particolare, dal profondo del cuore, va a mio padre senza il quale non ce l’avrei fatta».

Il direttore e la redazione del Mediano.it ringraziano anche, tra coloro che hanno consentito il successo dell’evento, l’Holiday Inn Vulcano Buono Naples di Nola, la pasticceria Alaia di Somma Vesuviana e “I Feudi di San Gregorio”.