CONDIVIDI

Riepilogo delle ispezioni effettuate dai Carabinieri del NAS di Napoli nei settori “alimenti” e “sanità” e finalizzate a rendere tranquilla l’estate 2019:

 

Casamarciano, nei pressi di Nola: i Carabinieri del NAS di Napoli hanno condotto un’accurata ispezione in una struttura sanitaria, ubicata in via Nazionale delle Puglie, struttura che si occupa dell’assistenza a persone affette da patologie psichiatriche. Alla fine del controllo nella casa di cura, che opera in convenzione con l’Asl Napoli 3 Sud, sono state riscontrate diverse anomalie. Sono stati quindi sequestrati farmaci scaduti di validità e sono state contestate varie condotte irregolari, tra cui la non perfetta tenuta dei registri relativi allo smaltimento dei rifiuti speciali. Carenze e irregolarità sono state poi riscontrate anche nella documentazione prodotta dai responsabili dell’attività. Intanto si indaga sull’inquietante sospetto avanzato dagli investigatori (sospetto a ogni modo non confermato, per il momento) che alcuni farmaci scaduti possano essere stati somministrati ai sofferenti psichici ospitati nella casa di cura. Una circostanza, questa, che però, in base a indiscrezioni, sarebbe stata categoricamente smentita dalla controparte durante l’ispezione. Sempre secondo quanto trapelato, i farmaci scaduti e sequestrati non sono risultati nocivi alla salute. Nel frattempo i NAS hanno individuato molte altre case di cura da controllare e nelle quali non sono mai state effettuate ispezioni.

 

Sorrento, via   Donnorso:  i  Carabinieri  del   NAS   hanno  operato   una  verifica   presso  un ristorante-pizzeria al cui termine hanno proceduto alla chiusura di 2 aree pubbliche adibite a sala somministrazione all’aperto, poiche’ abusivamente attivate sulla pubblica via in assenza   della   prevista   S.C.I.A..   Nella   circostanza   gli   operanti   hanno   sequestrato amministrativamente kg. 20 circa di alimenti vari per i quali è risultata violata la normativa in materia di tracciabilità/rintracciabilità alimentare;

 

Anacapri, piazza Vittoria: presso un bar ivi operante i militari del NAS di Napoli hanno proceduto al sequestro amministrativo di 7 kg circa di prodotti da forno rinvenuti all’interno di un frigorifero e pronti per la successiva somministrazione al pubblico ma privi di indicazioni che ne garantiscano la rintracciabilita’;

 

Castellammare di Stabia, corso Garibaldi: presso un bar ivi ubicato i Carabinieri del NAS di Napoli, al termine di una verifica igienico-sanitaria, hanno disposto:

  1. Il sequestro amministrativo di circa kg 80 di derrate alimentari varie (prodotti da forno), prive di indicazioni relative alla rintracciabilità;
  2. La chiusura amministrativa di un locale interrato  di circa mq  25 adibito  a deposito  alimenti abusivamente attivato e privo dei requisiti igienico sanitari e strutturali previsti.

1