fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Volla, serate di fine estate con gita a “Surriento”

La gita è per gli anziani vollesi e si svolgerà mercoledì. 12 settembre.

“L’estate sta finendo, e un anno se ne va …” sulle note di una famosa canzone di qualche decennio fa, per salutare la bella, calda e difficile stagione, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Volla, arrivano alcune iniziative socio-culturali a beneficio della popolazione.
In collaborazione con l’Accademia Musicale “G. Verdi”, l’Associazione “Oltre l’Immagine Eventi” e l’Associazione “Partenope”, a ridosso della piccola pineta, un po’ dissestata, che si erge al centro del parco Vesuvio, è stato eretto un palco sul quale la sera di venerdì 7 e di sabato 8, si sono esibiti rispettivamente i ragazzi di “Oltre l’Immagine – Music Talent”, e quelli della compagnia teatrale “Partenope” con la commedia “Mettimmece D’Accordo e Ce Vattimme”) di Gaetano de Maio.

L’arte, nelle sue varie forme, in questo caso la musica, il teatro e l’atmosfera naturale, trasformata in spettacolo per deliziare il palato dei numerosi cittadini che hanno assistito alle manifestazioni.
Per continuare nel segno dell’arte e della cultura, la Cooperativa Tecnogreen, sotto l’egida dell’Assessorato Alle Politiche Sociali, nell’ambito del programma annuale a sostegno dei veterani e delle veterane del territorio, ha avuto l’idea di portarli a passeggio su per le colline della incantevole baia di Sorrento.
La “Gita”, appunto denominata in gergo moderno: “Percorso Enogastronomico” si svolgerà mercoledì p.v. 12 settembre 2012.

Gli “anziani” vollesi sono stati invitati a partecipare con manifesti pubblici. Chi possiede i requisiti richiesti, l’età, può ancora prenotarsi fino al 10 settembre, presso il centro Polisociale degli anziani di Via Verdi e il Centro Sociale Giovanni Paolo Secondo di via Filichito, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 oppure telefonando al numero 0817734795 (stessi orari). Il contributo per partecipare alla “gita” è di euro 11 a persona.
Il programma prevede la partenza da Volla in mattinata, poi l’arrivo a Sorrento con visita al limoneto, all’uliveto, al caseificio e alle stalle della Cooperativa “Le Colline di Sorrento”. Quindi, pausa pranzo, sempre presso la cooperativa. Infine, passeggiata per il centro di Sorrento e rientro a casa in serata.

Nel settembre del 1902, anche un altro anziano illustre, il presidente del Consiglio Giuseppe Zanardelli si recò a Sorrento, in visita ufficiale. A quei tempi la situazione nella città di Tasso era “catastrofica”. Strade sconnesse, case diroccate, servizi inesistenti … E così i fratelli De Curtis (Giambattista ed Ernesto) gli dedicarono “Torna a Surriento”, una delle canzoni napoletane più famose al mondo (scritta in poche ore, modificata poi nella versione attuale) per esortarlo a fare qualcosa ed al più presto … e per invogliarlo a ritornare, a ricostruzione avvenuta, per godersi le bellezze di Sorrento …

“ … Vide ‘o mare quant”e bello! Spira tantu sentimento … Guarda, gua’ chistu ciardino … Siente, sie’ sti sciure aranc’: Nu prufumo accussì fino, Dinto ‘o core se ne va … Nun me lassa’, Nun darme stu turmiento … Torna a Surriento … Famme campà ..!” … canteranno gli anziani di Volla alla loro “gita”, sperando che l’anticiclone delle Azzorre li accompagni contribuendo a rendere la giornata e la serata di fine estate, più piacevole, anche perché, oggi, la situazione nella città dei “limoni” in particolare, e nel nostro paese in generale, è un po’ diversa da quella degli inizi del novecento.

Egidio Pernahttp://www.pernaegidio.it
Egidio Perna nato a Napoli il 23 febbraio 1959, residente a Volla in Via M. Sandomenico,9. Professione Medico-Chirurgo-Senologo. Dipendente A.S.L. Napoli 1 Centro Pittore, Poeta, Scrittore, Giornalista.
Ultime notizie
Notizie correate