fbpx
lunedì, Maggio 23, 2022

Marigliano. Il Pd esprime forte preoccupazione per la sorte del Puc

Il coordinamento cittadino del Partito Democratico invita l’amministrazione Sodano a recepire tutte le osservazioni sostanziali sollevate dalla Provincia che ha evidenziato un eccessivo consumo di suolo.

Con un nuovo manifesto murale il Pd cittadino invita nuovamente l’amministrazione Sodano a fare chiarezza sulla questione PUC. Lo scorso 21 Dicembre, infatti, la Giunta Provinciale ha annunciato tramite delibera la difformità del nuovo strumento urbanistico rispetto alle linee guida dell’Ente di Piazza Matteotti, tra le quali il fabbisogno aggiuntivo di alloggi rispetto alle esigenze del territorio e quindi un eccessivo consumo di suolo.

Dopo un primo appello avanzato proprio dai membri del Pd, alcuna notizia è ancora giunta dalla casa comunale, né si conoscono le intenzioni che l’amministrazione intende adottare in merito. Secondo il PD, inoltre, non si sa se e quando sia avvenuta la notifica della Provincia considerando che entro sessanta giorni il Consiglio Comunale è tenuto necessariamente ad approvare lo strumento urbanistico, pena la decadenza dello stesso. “Operare contro la dichiarazione di difformità emanata dall’Ente Provinciale – dichiarano – tra l’altro governato da una maggioranza del stesso colore politico della Giunta Sodano, avrebbe l’unico effetto di dare altri lunghi anni di incertezza giuridica in materia urbanistica ai cittadini di Marigliano”.
Secondo il PD l’unica soluzione accettabile è proprio quella di recepire tutte le osservazioni sostanziali sollevate dalla Provincia, in quanto consentirebbe di aggirare gli errori commessi dall’amministrazione.

“Bisogna superare – si legge nel manifesto – una politica di gestione del territorio che, restando sorda alle argomentate critiche e alle proposte della collettività, ha dimostrato di perseguire solo la tutela di interessi precostituiti e non assoggettabili al confronto democratico. Si potranno così evitare ulteriori colate di cemento contro una sostenibilità idrogeologica già al collasso come testimoniano i continui allagamenti che si verificano pur in presenza di modeste precipitazioni”. Il Partito Democratico inoltre, avendo già in passato denunciato con formali osservazioni tutti i limiti e i pericoli del piano urbanistico e non avendo ricevuto attenzione dall’amministrazione, sollecita affinché venga data la giusta informazione sul procedimento tecnico ed amministrativo posto in itinere per l’approvazione.

“Il PD vigila per il rispetto del bisogno e del diritto dei cittadini – dichiara – cui occorre garantire, in un sano scenario di equità sociale, lo sviluppo civile, disciplinato ed efficace del territorio, garantendo il miglioramento della qualità della vita e le aspettative di sviluppo compatibili con il consumo, sostenibile delle risorse”.

Ultime notizie
Notizie correate