fbpx
lunedì, Gennaio 24, 2022

Casoria: tenta estorsione ad un cantiere edile per conto di “amici, arrestato

L’uomo, Salvatore Ferrara, dovrà rispondere dell’accusa di tentata estorsione. Al momento si trova nell’istituto penitenziario di Secondigliano.

Blitz dei carabinieri della stazione locale di Casoria, che questa mattina hanno arrestato Ferrara Salvatore, 30 anni, residente in via Santa Croce. L’uomo, ritenuto vicino al clan camorristico “Moccia” operante a Casoria e Afragola, è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli, su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea, per tentativo di estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Le indagini svolte dai militari, avviate nel marzo 2013, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti del 30enne, ritenendolo colpevole di aver avvicinato più volte il titolare di una ditta edile del luogo, impegnata nella realizzazione di un edificio, chiedendogli una cospicua somma di denaro per il “buon” andamento dei lavori, da parte degli “amici di Casoria”(esponenti della malavita locale).

L’arrestato è stato tradotto nell’istituto penitenziario di Secondigliano.

Ultime notizie
Notizie correate