CONDIVIDI

No Banner to display

L’abusivismo edilizio nel mirino della polizia locale. Controlli serrati su tutto il territorio.

 

Due giorni fa,  il tenente colonnello Claudio Russo , unitamente  al capitano Gennaro Vitagliano e maresciallo Crescenzo Romano del Comando di Polizia Municipale di Somma Vesuviana e il geometra comunale  Santaniello  si sono recati in località via Palmentole, presso due fabbricati ivi esistenti. Il primo fabbricato, di consistenza maggiore, fu in origine realizzato in virtù d‹ L E. 67/ 67 e successiva C.E. in Sanatoria n. 86/86 e oggi risulta frazionato in più unità immobiliari. Sul fabbricato pende Ordinanza di demolizione del  2015, relativa ad un ampliamento . All’atto del sopralluogo si è accertata la presenza di detto locale, ma non demolito; pertanto la citata Ordinanza è inottemperata. Le opere abusive sopra descritte ricadono in zona “E – -Agricola” del vigente P.R. G . nonché in zona a rischio. idraulico “R4” (rischio molro elevato} del vigente  P.S.A.I. (Piano STRALCIO per l’Assetto Idrogeologico) dell’Autorità di Bacino Della Campania.

Sempre in via Palmentole, con numero di particella diverso, è stata rinvenuta la presenza di un fabbricato avente sviluppo in pianta a forma di “ L’ di crca 140mq. Dagli atti risulta che per questo fabbricato fu emessa ordinanza di demolizione nel 2014 e all’atto del sopralluogo  si è accertato l’esecuzione di ulteriori opere abusive, tra cui una grande piscina .

Tali opere risultano di proprietà di due consiglieri di maggioranza e sono state sottoposte a sequestro.