Home Attualità Somma Vesuviana, boom presenze per il Presepe Vivente al Casamale

Somma Vesuviana, boom presenze per il Presepe Vivente al Casamale

643
0
CONDIVIDI

Boom di visitatori al borgo antico del Casamale per il Presepe Vivente, andato in scena in questo week end di chiusura feste natalizie. Come sempre accade ogni qualvolta si organizza un evento, il fascino del centro storico attira i visitatori di ogni dove trasformandolo  in un luogo davvero unico, magico. Gli antichi  portoni, i cortili  e gli stretti vicoli  sono diventati un vero e proprio teatro naturale per inscenare il racconto della Natività. Bravissimi i giovani  e i veterani dell’associazione Il Torchio che anche in questa edizione non si sono limitati a fare le comparse ma hanno recitato parti di antiche opere della tradizione popolare come la Gatta Cenerentola, la Cantata dei Pastori.

Un teatro naturale e suggestivo  sullo sfondo di luci soffuse, un percorso ben strutturato e colorato di personaggi simpatici e di veri artisti. Le lavandaie, il fruttivendolo, le ricamatrici, la taverna dello straordinario zi Michele e Zeza, la sarta, l’amanuense, i pastorelli, i diavoli, le allegre comari intorno al braciere, gli artigiani, gli stallieri, i venditori di stoffe. la veggente, l’arcangelo Gabriele, la sacra famiglia. E’ stato un percorso legato alla tradizione  ma mirabilmente miscelato con la modernità. Il Presepe Vivente edizione 2019 è stato un gran successo e conferma quanto abbiamo sempre scritto: quando tutte le associazioni e i residenti si uniscono, tutto è possibile, tutto diventa bello e incredibile. La regia non porta il nome di un solo gruppo ma di diverse risorse del borgo ed è anche  per questo che è stato straordinario. Nessuna rivalità, nessuna primadonna, ma una sola comunità operosa ed entusiasta. Presente,  per entrambe le serate, il sindaco e  diversi consiglieri.

A Vincenzo De Stefano, attivista del borgo prematuramente scomparso al quale è stata dedicata questa edizione, tutto questa sarebbe sicuramente  piaciuto.