Home Cronaca Sant’Anastasia, pacco “sospetto” a Madonna dell’Arco: falso allarme bomba

Sant’Anastasia, pacco “sospetto” a Madonna dell’Arco: falso allarme bomba

179
0
CONDIVIDI

Gli artificieri hanno fatto brillare il pacco in velluto rosso, decorato con tanto di nastro bianco, segnalato da questa mattina su una cabina elettrica dinanzi al parco Girasole di via Gramsci, dove risiedono il consigliere di maggioranza Alfonso Di Fraia, l’ex assessore Armando Di Perna e altre numerose famiglie.

Avvisato da una vicina di casa, il consigliere Di Fraia ha ritenuto opportuno avvisare i carabinieri che a loro volta – soprattutto per la vicinanza di una scuola al luogo dove era stato lasciato il pacco – hanno voluto agire con tutta la prudenza necessaria in questi casi, allertando gli artificieri.

Sul posto, oltre a Di Fraia e all’assessore De Simone, sono arrivati gli agenti di polizia locale, i vigili del fuoco, i carabinieri al comando del maresciallo Russo e i colleghi di Castello di Cisterna. All’arrivo degli artificieri, sistemati gli inneschi, il pacco è stato fatto brillare. Ne sono rimasti soltanto pochi frammenti che non lasciano pensare in alcun modo si trattasse di un ordigno, era semplicemente un pacco vuoto. In ogni caso quel che ne è rimasto dopo la detonazione è stato portato via dai militari.

Uno scherzo o, molto più semplicemente, l’involucro di un regalo lasciato lì senza pensarci più di tanto.