CONDIVIDI

Le attività svolte dal Comando di Polizia Municipale durante il primo semestre dell’anno 2015 sono state relazionate, tra gli altri, al sindaco Lello Abete e vanno dall’acquisto di un nuovo veicolo per il miglioramento dei servizi di polizia stradale all’ampliamento delle aree di sosta a pagamento, con il rifacimento di tutti gli attraversamenti pedonali presenti sul territorio comunale.

 La nota a firma del Comandante, Magg. Dott. Fabrizio  Palladino, riporta in buona parte alcuni dei principali dati circa le “tante cose fatte dagli uomini e dalle donne che quotidianamente indossano l’uniforme della polizia municipale”: sono stati elevati n. 4205 verbali per violazioni al Codice della Strada, ovvero circa il 10% in più rispetto al primo semestre 2014; sono stati accertati incassi per circa  € 76.100,00, ovvero circa il 15% in più rispetto al dato riferito al medesimo periodo del 2014; affidata la realizzazione di una banca dati della segnaletica verticale presente sul territorio; implementato il sistema di videosorveglianza territoriale mediante l’istallazione di n. 2 nuove telecamere in periferia per il controllo sull’abbandono incontrollato di rifiuti nonché potenziati i ponti radio per la trasmissione dei dati e delle immagini; rilasciate n. 68 autorizzazioni con relativo contrassegno europeo per portatori di handicap; rilasciate n. 7 autorizzazioni alla sosta e al transito in ZTL; emesse n. 38 Ordinanze dirigenziali di modificazione della disciplina della circolazione stradale (divieto sosta, divieto transito etc…); sono state inoltrate n. 25 informative di reato per abusivismo edilizio; sono state inoltrate n. 10 denunce per diversi illeciti penali; sono state effettuate n. 469 notifiche per conto dell’Autorità Giudiziaria, Prefettura, e diversi organi di polizia giudiziaria; sono stati rilevati n. 44 incidenti stradali con o senza feriti; sono stati elevati n. 34 verbali per mancato rispetto delle regole sulla differenziata o abbandono incontrollato di rifiuti per un totale di € 5400,00 di sanzioni amministrative pecuniarie; sono stati istruiti n. 96 sgravi di cartelle esattoriali emesse dal concessionario per la riscossione (Equitalia); sono state rilasciate n. 158 autorizzazioni per occupazione temporanea di suolo pubblico; sono stati effettuati n. 385 accertamenti anagrafici per matrimoni, nuove residenze o cambi di domicilio; sono state istruiti n. 47 procedimenti per accesso alla documentazione amministrativa (documentazione dell’ufficio, rapporti di sinistri stradali); sono state effettuate n. 33 segnalazioni per guasti o inconvenienti relativi al sistema idrico (GORI) e n. 41 relativi alla pubblica illuminazione; sono n. 16 le pratiche per infortunio sul lavoro istruite e n. 18 per cessioni di fabbricato e dichiarazioni di ospitalità.

Un elenco esemplificativo e per nulla esaustivo, scrive il Comandante P.M., delle innumerevoli attività poste in essere dal Corpo della Polizia Municipale, che con 20 unità di personale – delle quali l’80% ultracinquantenne e il 30% con problemi che ne impediscono l’utilizzo operativo all’esterno – impiegate in due turni giornalieri, dalle 7,30 alle 20,30 in periodo invernale ed alle 21,30 in periodo estivo, svolge il proprio delicato ruolo, nonostante debba fare i conti con le assenze per ferie residue, permessi studio, permessi per  Legge 104/92, permessi retribuiti per motivi personali, malattia, riposi compensativi, recuperi di eccedenze orarie, riposo settimanale e con circa 25 unità di sotto-organico rispetto a quanto previsto dalla norma regionale.

“Negli ultimi anni i carichi di lavoro di competenza della Polizia Municipale sono aumentati notevolmente fino a raggiungere livelli difficilmente tollerabili a fronte della considerevole riduzione dell’organico del Corpo. Durante le verifiche – dice il Comandante la P.M. Magg. Dott. Fabrizio  Palladino – ci si rende facilmente conto che la lista del lavoro svolto è aumentata in maniera sbalorditiva e che la maggior parte delle volte si tratta di attività e compiti svolti in silenzio, lontano dagli occhi e dalle orecchie di tutti, nonché finalizzati alla risoluzione di inconvenienti e ostacoli che non di rado esulano finanche dalle competenze e attribuzioni devolute normativamente alla polizia municipale”.

“Quando il lavoro è svolto con competenza e spirito di sacrificio – dice il Sindaco, Lello Abete – spesso occorre anche fare ulteriori sforzi per raggiungere risultati di rilievo, ed è necessario l’impegno quotidiano di ogni agente per rendere un buon servizio a favore della collettività. Ed è corretto che la cittadinanza sia cosciente dell’operato della polizia municipale, senza la quale in nostro territorio sarebbe meno controllato e sicuro. Certo tutti i servizi possono essere migliorati ed andrebbero potenziati, ma le norme attuali non permettono ai comuni di assumere il personale di cui avrebbe bisogno per garantire servizi di maggiore qualità. Quindi da parte mia e dell’Amministrazione va un plauso all’impegno profuso da ogni agente P.M., con l’esortazione a non mollare e l’invito alla cittadinanza ad essere collaborativa nel modo più costruttivo possibile”.

(Fonte foto: rete internet)