Inquinamento, tensione in Consiglio: opposizione occupa, caso torna in Commissione

0
249

 

 

ACERRA – Qualità dell’aria, se ne discuterà nell’apposita Commissione. E’ quanto ha stabilito questa mattina il Consiglio Comunale di Acerra in merito all’ordine del giorno sulle iniziative da intraprendere nel territorio. Con 13 voti favorevoli , 1 contrario e altri 8 consiglieri presenti ma che non hanno partecipato alla votazione, l’Assise ha approvato la richiesta di rinvio della discussione nella Commissione Consiliare ‘Ambiente, Diritto alla Salute e Transizione Ecologica’.

Un argomento complesso ed articolato che va ulteriormente approfondito” sottolinea il sindaco Tito d’Errico.

Nel corso del Consiglio, infatti, è intervenuto il dott. Giuseppe Onorati, Dirigente dell’Arpac, il quale ha fornito una panoramica  della questione, che resta di vasta area, a partire dai riferimenti normativi europei. Onorati ha spiegato che le emissioni di polveri sottili nell’aria sono dovute per la stragrande maggioranza alla combustione delle biomasse (caldaie, impianti di riscaldamento e stufe a pellet) ed al traffico veicolare con motorizzazione diesel.

 

Nella relazione dell’assessore all’Ambiente Milena Tanzillo – sostiene il sindaco – viene evidenziato quanto già posto in essere dall’amministrazione comunale, a cominciare dalla piena applicazione agli adempimenti legislativi, oltre a chiarire le misure nel medio e lungo termine che ci proponiamo di realizzare per mitigare le criticità emerse”.

 Opposizione occupa aula per protesta

Consiglieri di Coalizione Civica occupano l’aula del Consiglio comunale per richiamare l’attenzione del Prefetto sulla irregolare conduzione del Presidente Lettieri.

I consiglieri comunali di Coalizione Civica e Movimento di Popolo, Casoria, Catapane, La Montagna, Maietta, Messina, Nocera, Piatto e De Maria, hanno occupato l’aula del Consiglio comunale per richiamare l’attenzione del Prefetto sulle modalità di conduzione dell’assise da parte del Presidente, in palese violazione di legge, statuto e regolamenti, finalizzata a comprimere i diritti dell’opposizione.

Il Presidente ha interrotto la discussione in corso sull’inquinamento dell’aria, imponendo la votazione del rinvio senza che i consiglieri potessero esprimere le loro posizioni.
E’ un atteggiamento reiterato, segnalato più volte, che impone l’intervento di S.E. il Prefetto per rendere agibile il Comune di Acerra.