fbpx
lunedì, Maggio 23, 2022

I Tesori della Campania, focus sul Castello D’Alagno di Somma Vesuviana

“I Tesori Nascosti della Campania” è una nobile iniziativa ideata all’interno della Rete dei Licei Artistici, volta alla conoscenza e valorizzazione del patrimonio storico-culturale del territorio.

 

Per il terzo anno il Liceo Artistico “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano (il cui referente interno per la Rete dei Licei Artistici è il professore Alfonso Vitale) focalizza l’attenzione di alcune sue attività artistiche e di ricerca sui beni di Somma Vesuviana (complice la volontà di collaborare con le istituzioni scolastiche del sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno e dell’assessore alla cultura Rosalinda Perna). Negli anni precedenti sono stati attivati un percorso fotografico nel borgo di Casamale e un video narrante i vari livelli di significato della tela raffigurante la Madonna con il bambino di Pacecco De Rosa conservata nella sagrestia della Collegiata.

Quest’anno è la volta del Castello d’Alagno, appena fuori le mura del borgo.

La presentazione dei lavori svolti è fissata per sabato 7 maggio alle ore 10,00 nella chiesa della Collegiata dove saranno presentate le due attività cardine. La prima è di Francesca Gifuni, docente di Laboratorio di Architettura, un video il cui oggetto è il Castello d’Alagno e Biophilic design, con gli studenti della classe quarta sezione B. Hanno curato la progettazione e produzione di manufatti, di moduli mobili, decorativi e/o funzionali da installare negli ambienti del Castello, in occasione di eventi e rappresentazioni culturali. L’altra è di Antonio Teodorico Avello, docente di discipline plastiche scultoree, che ha impegnato gli allievi delle classi terza e quarta sezione F nella realizzazione di alcune formelle degli esterni del Castello.

A fine presentazione due ragazze in abiti d’epoca rivisitati accompagneranno i visitatori dalla Collegiata al Castello.

Saranno esposti anche altri lavori degli alunni, sculture e dipinti, e abiti della sezione moda sotto la guida delle docenti Fabrizia Ferrenti, Maria Rosaria Santin, Rosa Pagano, Rosa Lieto.

Arricchisce la mattinata di sabato il prestito di due capolavori della pittura del Cinquecento e del Seicento, un San Michele Arcangelo di Marco Pino da Siena e una Sant’Agata di Francesco Guarini da parte della Fondazione De Chiara De Maio, di cui Vincenzo De Luca (docente di Storia dell’Arte del Liceo “Caravaggio”, responsabile e coordinatore de “I Tesori Nascosti della Campania” per l’Istituto) è curatore.

L’intera manifestazione fortifica un protocollo d’intesa tra l’Amministrazione Comunale di Somma Vesuviana e l’Istituto Caravaggio, firmato poco più di un mese fa dal sindaco Di Sarno e dal dirigente del Caravaggio prof. Carmine Strocchia.

Ha collaborato fattivamente all’iniziativa l’associazione del posto “Amici del Casamale”. Si ringrazia per la grande disponibilità il parroco della Chiesa Collegiata  P. Truong Cong Bang.

 

Ultime notizie
Notizie correate