CONDIVIDI

Molti avranno percorso la superstrada che da Cercola porta a Casoria e viceversa, ma quanti si scandalizzano ancora per il suo stato? E perchè nessuno agisce nonostante la sua pericolosità? [VIDEO]

La Strada Provinciale n°1 non ha molti anni al suo attivo ma è subito divenuta famosa per la sua doppia funzione: quella di collegamento del Vesuviano con l’area a nord di Napoli e come discarica a cielo aperto.

Come mostrano le immagini del video, non c’è una piazzola che si salvi e malgrado gli ultimi e inutili tentativi di arginamento, chiunque e in maniera indisturbata, vi scarica ciò che vuole. Inutile dire che tali spazi hanno una funzione, ovvero quella di permettere, a chi è in difficoltà, di poter sostare in sicurezza, ma ciò, sulla provinciale numero uno, no! Non è possibile farlo. Chiaro che tutta la parte laterale della carreggiata e in entrambi sensi di marcia è delineata anch’essa dai rifiuti e la vegetazione spontanea invade le corsie e in alcuni casi copre pure la segnaletica verticale.

In qualsiasi paese civile si chiuderebbe la strada e la si bonificherebbe, qui no, e si permette di percorrerla senza i basilari criteri di sicurezza stradale e senza le pur minime norme del buon senso. Neanche i recenti lavori di manutenzione, attivi da qualche mese, hanno fatto sì che l’immondizia venisse rimossa e i lavori continuano, come se niente fosse, tra la spazzatura, i copertoni, i mobili vecchi e tutto ciò che si è voluto scaricare. Gli operai o chi per loro in alcuni tratti li hanno accantonati o sistemati nei due soli cassoni presenti sull’asse viario e lì rimangono da un bel po’, senza che nessuno se ne occupi.

Abbiamo contattato la Provincia, responsabile dell’asse viario ma ad oggi, dopo tre giorni, solo conferme di ricezione ma nessuna risposta esaustiva sulle cause dello stato della strada e se esiste l’intenzione di porre rimedio a tale scempio.

VIDEO