fbpx
martedì, Novembre 30, 2021

Acerra. Rapinano 60enne diversamente abile: tre arresti

A finire con le manette ai polsi Angelo Morgillo, Pasquale Romano e Michelangelo Panico che già diverse volte avevano preso di mira l’uomo. Arresti anche a Nola, Portici e Torre Annunziata.

I Carabinieri di Acerra hanno arrestato per rapina in concorso ed estorsione Angelo Morgillo, 21 anni, già noto alle forze dell’ordine, Pasquale Romano, 21 anni, del luogo e Michelangelo Panico, 24 anni, residente a Somma Vesuviana, entrambi incensurati. I tre uomini sono stati sorpresi e bloccati mentre rapinavano denaro contante ed un telefono cellulare ad un 60enne del luogo, disabile, che avevano immobilizzato e minacciato. Il bottino è stato restituito al proprietario. Con successive verifiche i militari dell’arma hanno accertato che la vittima da diversi mesi era già stato costretto, con minacce, in diverse occasioni a consegnare denaro contante ai tre malfattori, onde evitare maltrattamenti e percosse. Gli arrestati sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale.

I Carabinieri della compagnia di Nola hanno svolto uno specifico servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, con perquisizioni e controlli di pregiudicati della zona, in particolare hanno denunciando in stato di libertà:
un 17enne di Secondigliano, un 24enne di San Gennaro Vesuviano, un 33enne di Palma Campania ed un 25enne di Mariglianella per guida senza patente; un 66enne di San Gennaro Vesuviano per violazione colposa dei doveri inerenti alla custodia di cose sottoposte a sequestro, che ha denunciato il furto della sua auto già sottoposta a sequestro amministrativo; un 39enne del luogo per abusivismo edilizio e violazione di sigilli. Durante i controlli nove giovani del luogo sono stati segnalati alla prefettura quali consumatori di stupefacenti e diciassette veicoli sono stati sequestrati.

I Carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato per spaccio di stupefacenti Luigi Granato, 22 anni, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato notato su via Diaz a bordo della sua auto mentre spacciava stupefacenti ad un giovane del luogo. Bloccati e perquisiti, l’acquirente è stato trovato in possesso di una dose di cocaina appena acquistata per uso personale e di 5,4 grammi di hashish, mentre il pusher di 40 euro in denaro contante ritenuti provento d’illecita attività. L’acquirente è stato segnalato alla prefettura quale consumatore di stupefacenti. Il 22enne sarà processato per direttissima.

I Carabinieri dell’aliquota operativa di Torre Annunziata hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti Giovanni Preveggenti, 19 anni, già noto alle forze dell’ordine. Durante controlli, i militari dell’arma hanno perquisito l’abitazione del giovane, trovandolo in possesso, nascosti nell’armadio della sua camera da letto, 2 dosi di crack, un bilancino di precisione e 80 euro in denaro contante ritenuti provento d’illecita attività. Il 19enne sarà processato per direttissima.

(Fonte foto: Rete Internet)

Ultime notizie
Notizie correate