Tamponi a prezzo calmierato, pressing sul sindaco: “Nessuna farmacia cittadina ha aderito”

La lettera dei consiglieri Lucia Di Pilato e Vincenzo Piscitelli

0
2
Personale dell' Asl Napoli 2 nord, effettua il test "Casello Tampone", tamponi ad automobilisti seduti nelle loro auto seguendo l'esempio di quanto già avviene in Germania, Toscana ed Emilia-Romagna. 2 Aprile 2020 ANSA/CESARE ABBATE/

 

Riceviamo e pubblichiamo

 

Somma Vesuviana – Nelle scorse ore i Consiglieri Comunali Lucia Di Pilato e Vincenzo Piscitelli hanno inoltrato via Pec una richiesta ufficiale al sindaco per chiedere tamponi a prezzo calmierato.

La richiesta

“Egr. Sindaco,

già dal mese di agosto è partita la campagna Ministero Salute Federfarma in merito alla possibilità di effettuare tamponi a prezzo calmierato presso le farmacie. Su base volontaria le farmacie dovevano presentare l’adesione a detto protocollo.
Sono centinaia le farmacie che hanno aderito anche nella nostra Regione.

 

Con rammarico in detto elenco non è presente alcuna farmacia di Somna Vesuviana. Nel venire incontro alle esigenze economiche dei nostri concittadini non può non fare da portavoce delle loro esigenze e chiedere alle farmacie presenti sul nostro territorio ( in primis quella comunale) di aderire a tale protocollo, mettendo a disposizione questo utile servizio anche per i sommesi.

È avvilente vedere che nell’elenco sono presenti numerose farmacie dei comuni limitrofi e venire a sapere che nessuna delle nostre effettua tale servizio. Sicuri di un immediato riscontro in merito, si porgono saluti e ringraziamenti.”