Strade killer, la settimana della mattanza: 14 morti in 7 giorni

0
923

E’ un bilancio pesantissimo quello che si è consumato sulle strade nell’ultimo weekend che ha chiuso le festività natalizie. A perdere la vita sono state nove persone, uno di loro aveva appena 16 anni. Ed è terribile il bilancio dell’Asaps (Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale) di questa prima settimana del 2023: 14 morti, due al giorno, ovvero 10 e 4 donne. Tra le vittime più giovani il 16enne travolto e ucciso mentre stava attraversando la strada ad Iseo, in provincia di Brescia. A riconoscere il corpo del ragazzo sono stati i genitori. Una delle macchine era guidata da un residente di Iseo, sull’altra viaggiava una famiglia con una bambina. Il 16enne non è sopravvissuto al tremendo doppio impatto avvenuto nella centralissima via Roma chiusa poi al traffico per i rilievi delle forze dell’ordine.

È di due morti e sette feriti il bilancio di un incidente stradale avvenuto ad Andria, lungo la strada provinciale che collega la città a Trani. Sono state tre le auto coinvolte. Le vittime, di Andria, avevano 20 e 29 anni, e sono giovanissimi anche gli altri ragazzi rimasti feriti che hanno tra i 18 ai 22 anni. Sono tutti ricoverati con riserva di prognosi e per alcuni di loro la situazione è considerata critica dai medici. Il ferito più giovane è in osservazione a Bisceglie, con diversi traumi anche alla testa. Sul posto, subito dopo l’incidente, sono giunti, oltre ai soccorritori e ai vigili del fuoco che sono intervenuti per estrarre dalle auto i passeggeri, anche la polizia e i carabinieri, che dovranno accertare le cause e la dinamica dell’incidente.

Una ragazza nolana di 21 anni  Anna Teresa Ciccone è morta e una sua coetanea è rimasta ferita in un altro incidente stradale la cui dinamica è in corso di accertamento nella notte tra sabato e domenica a Ottaviano. I carabinieri sono stati allertati dall’ospedale di Sarno dove le due donne erano state portate al pronto soccorso. Secondo una prima ricostruzione, le due giovani viaggiavano a bordo di una Fiat 500 lungo Via Ferrovie dello Stato ad Ottaviano. Per motivi da accertare, l’auto sarebbe finita violentemente contro un muro. La ragazza alla guida è morta in ospedale per le ferite riportate. La passeggera è rimasta ferita ma non è in pericolo di vita.

Altro incidente mortale intorno all’una della stessa notte al Corso Vittorio Emanuele di Napoli. Coinvolti uno scooter e una Panda. Nello scontro frontale il 20enne, dello Sri Lanka, che guidava lo scooter è morto sul colpo. Per il passeggero della stessa nazionalità, di 18 anni, immediato ricovero in ospedale. Sul posto è intervenuta la Polizia locale di Napoli.

Il giorno prima un addetto alla raccolta rifiuti, 59 anni, di origini magrebine, era dietro al mezzo di servizio quando un’auto lo ha investito e scagliato a diversi metri di distanza finendo poi la sua corsa contro un palo della luce. Per l’operaio non c’è stato nulla da fare. L’uomo alla guida della vettura, un cinquantenne, è stato invece trasportato al pronto soccorso per accertamenti. Ad Arezzo venerdì a perdere la vita in uno schianto sono stati marito e moglie lungo la regionale 71 all’altezza di Borgo a Giovi. Per cause da accertare, due auto si sono scontrate frontalmente: nell’urto: la coppia, lui 59 anni e lei di 57, è morta sul colpo, mentre sono rimaste ferite due ragazze di venti anni che erano sull’altra vettura. Sul posto i vigili del fuoco per liberare la strada, rimasta chiusa, e anche l’Enpa per soccorrere il cane che viaggiava sull’auto della coppia morta ed è sopravvissuto allo schianto.

Un diciannovenne, Jordan De Barre, è invece morto sul colpo in un incidente stradale avvenuto venerdì sera nelle campagne di Modena, in Stradello Panaro. L’auto che stava guidando è finita contro il muro di un sottopasso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, il 118 e i vigili del fuoco.