Stato paga Reddito di Cittadinanza a latitante per omicidio di camorra. La scoperta dopo l’arresto

0
502

CASAVATORE: Carabinieri arrestano latitante per omicidio durante “Prima Faida di Scampia”. In manette 67enne affiliato al clan Amato/Pagano. Ha anche il reddito di cittadinanza

I carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli hanno arrestato Antonio Pezzella, 67enne di Casavatore ritenuto affiliato al clan Amato/Pagano e latitante dallo scorso gennaio.

Pezzella si sottrasse ad un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla corte di assise d’appello di Napoli ed è ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio e dell’occultamento del cadavere di Gaetano De Pascale. La vittima, cugino di Paolo di Lauro, fu uccisa nel novembre del 2004 durante quella che viene convenzionalmente definita la “Prima faida di Scampia”.

Il 67enne è stato individuato in un’abitazione di Casavatore al termine di un’articolata e complessa attività di indagine e di un costante monitoraggio del web e dei flussi bancari.

E’ risultato anche percettore del reddito di cittadinanza. E’ stato tradotto al carcere di Secondigliano.

 

PEZZELLA ANTONIO, NATO A CASAVATORE (NA) IL 14 OTTOBRE 1954