Spari davanti agli chalet, colpito giovanissimo vicino al clan

0
679

NAPOLI. Un diciannovenne Antonio Gaetano, ritenuto legato a un clan di camorra del quartiere Pianura di Napoli, è giunto la scorsa notte nell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, a Napoli, gravemente ferito da due colpi d’arma da fuoco, che si sono stati sparati poco prima dell’una, da due persone mentre si trovava in auto a Mergellina, la strada degli chalet del capoluogo campano. I sanitari gli hanno riscontrato due ferite: una all’addome e l’altra alla zona cervicale.

Il giovane, con precedenti e residente nel quartiere Pianura della città, qualche giorno fa teatro di un omicidio e ritenuto dagli inquirenti una “zona calda”, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. Adesso è ricoverato in terapia intensiva in pericolo di vita. Secondo le prime informazioni i killer hanno sparato almeno tre colpi. A Terra, la Polizia di Stato ha trovato tre bossoli. Sull’accaduto sono in corso indagini da parte della Squadra Mobile della Questura di Napoli.