CONDIVIDI

Alcune strade a Somma Vesuviana sono al buio e da diversi mesi ormai, pur essendo stato approvato, il progetto di ammodernamento della pubblica illuminazione è fermo. La domanda che abbiamo posto è la seguente:

Come mai il responsabile unico del procedimento, dopo che il progetto definitivo è stato approvato, non ha messo il concessionario nelle condizioni di ricevere tutte le autorizzazioni del caso? Perché non si è affidata la gestione di manutenzione e fornitura?

L’amministrazione Di Sarno ribadisce che si sta seguendo un iter burocratico che ha dei tempi tecnici lunghi, la Vesuvio Energia invece conferma che tutto l’iter è stato completato e che è pronta a a iniziare. Riportiamo di seguito le dichiarazioni del sindaco e di Tommaso  Sodano.

 

Il Sindaco Salvatore Di Sarno : “Questa mattina l’ufficio trasmetterà  alla Soprintendenza la richiesta di parere con la relazione del responsabile dell’ufficio paesaggio. Il progetto prevede per il centro storico la sostituzione di corpi illuminanti e, per l’efficientamento energetico,  la sostituzione delle lampade attuali con lampade a LED. Solo oggi si richiede il parere alla Soprintendenza perché la concessionaria ha da poco risposto alle richieste della commissione del paesaggio. Ottenuto il parere della Soprintendenza, sarà possibile procedere con i lavori. Noi speriamo nel più breve tempo possibile”

Tommaso Sodano ” la Società Vesuvio Energia ha presentato un Progetto di finanza nel lontano gennaio del 2017 per la realizzazione degli interventi necessari per l’efficientamento della pubblica illuminazione, degli interventi di Smart City e per la manutenzione della rete. Inoltre   ha sottoscritto un  regolare contratto di concessione con il Comune di Somma Vesuviana il 18 aprile 2019 ed è da quella data che avremmo potuto avere l’affidamento del servizio. Ricordiamo inoltre che si tratta di un  Progetto di Finanza e la Vesuvio Energia anticipa con proprie risorse  tutti gli investimenti necessari,  i quali saranno  recuperati con il risparmio energetico che si genererà a  seguito dell’ammodernamento della rete di illuminazione  pubblica. Questa rete  versa in condizioni penose. La Vesuvio Energia è pronta e ritiene non più procrastinabile l’affidamento del servizio.”
Dunque, l’ombra resiste ancora e non si vede filo di luce.