Somma Vesuviana, nasce il movimento civico “Popolari Riformisti”

0
20

Riceviamo e pubblichiamo dall’ufficio stampa del neonato movimento civico “Popolari Riformisti”

Un gruppo di persone con un obiettivo comune: svolgere attività sociale e politica libera e dinamica nel territorio sommese.

Alla luce di un anno difficile, trascorso tra gli effetti della pandemia, la sofferenza per i cari che ci hanno lasciato e le misure anti-Covid, oggi è fondamentale lanciare un segnale di ripresa, e soprattutto un messaggio di speranza, rinnovamento, decisionismo e determinazione che annulli il distacco tra cittadini e istituzioni, trasformandolo in un dialogo efficace e produttivo per il bene comune.

Popolari Riformisti è manifestazione di un progetto nato dall’unione di cittadini e volontari allo scopo di trovare soluzioni ragionevoli e concrete per il miglioramento della realtà locale.

In quest’ottica, la città di Somma Vesuviana è considerata nella sua massima espressione di importante porzione dell’area vesuviana in termini di ricchezza paesaggistica, ambientale, archeologica, culturale. Dove, però, insistono diverse problematiche dovute alla mancanza di possibilità occupazionale, in particolare per i giovani, alla quasi totale assenza di opportunità di sviluppo per le imprese, alla difficoltà di spostamento dalla periferia al centro e al borgo storico per la scarsità di mezzi di trasporto, alla carenza di servizi al cittadino.

I fondatori del movimento Popolari Riformisti lanciano un forte appello alla cittadinanza e alle associazioni del territorio con l’intento di incentivare una visione espansiva del progetto civico per obiettivi di crescita e progresso, con l’apporto di risorse umane che abbiano a cuore il futuro di Somma Vesuviana.

Chi ama questa città e si sente figlio della montagna e sintesi delle tradizioni, del sentimento comunicato attraverso i canti popolari, del patrimonio culturale sommese non può restare impassibile dinanzi alla possibilità di far parte di una squadra libera nelle idee e nell’azione.

I fondatori hanno creduto che la via maestra fosse quella di dar vita ad un mix di forze sinergiche, secondo il criterio imprescindibile della trasparenza e della meritocrazia, tenendo conto, in ogni iniziativa, delle esigenze della comunità.

Tutti coloro che intenderanno aderire a Popolari Riformisti potranno, al pari dei fondatori, esprimere idee e suggerire soluzioni per le problematiche locali, promuovere l’avvio di incontri mirati alla socializzazione e alla discussione di temi di interesse collettivo, sensibilizzare l’opinione pubblica con campagne di partecipazione e adesione al movimento, essere uomini e donne simbolo di un nucleo solido, risolutivo e pragmatico, dialogare con le istituzioni e ricoprire il ruolo di sentinelle sociali.

Per una città sicura, viva, propositiva.