CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo.

Avviati i lavori di riqualificazione dei locali per il nuovo presidio del comando dei Carabinieri Forestali all’interno dello stesso stabile che ospita il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio di prossima apertura.

Sono stati avviati i lavori di riqualificazione dei locali che ospiteranno la nuova stazione dei Carabinieri Forestali Reparto Parco Nazionale del Vesuvio a Boscoreale presso il Complesso Villa Regina. Nel giro di poche settimane saranno ultimati gli interventi frutto della collaborazione tra Comune di Boscoreale, Ente Parco Nazionale del Vesuvio ed Arma dei Carabinieri, che vedrà la nascita di questo nuovo presidio all’interno dello stesso stabile che ospita il Museo del Parco Nazionale del Vesuvio di prossima apertura.

“Sono contento che grazie alla sinergia tra Comune di Boscoreale, l’Ente Parco e Carabinieri Forestali siamo riusciti a trovare una nuova e buona ubicazione alla stazione dei carabinieri forestali di Boscoreale – dichiara il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio Agostino CasilloPer il nostro territorio è fondamentale la presenza e l’opera di controllo che quotidianamente svolgono gli uomini dell’Arma. Simbolica anche l’ubicazione nello stesso stabile dove a breve apriremo il Museo del Parco – aggiunge il Presidente – così da diventare un polo di cultura ma anche di legalità”

È con particolare soddisfazione che saluto l’avvio dei lavori che consentirà l’insediamento di un presidio dei Carabinieri Forestali a Villa Regina all’interno del polo museale e culturale. Dichiara il Sindaco di Boscoreale Antonio Diplomaticola sinergia con i Carabinieri Forestali sarà importante non solo per garantire sicurezza e controllo del territorio, ma lavorare per sensibilizzare la popolazione sui temi dell’ambiente e dell’importanza della biodiversità. È un tema di grande attualità– aggiunge il Sindaco – a Bocoreale con le strutture che abbiamo e si apriranno a breve, possiamo candidarci ad essere un punto di riferimento regionale per i giovani. Ringrazio – conclude il Primo cittadino – il Comando dei Carabinieri Forestali e l’Ente Parco del Vesuvio per la sinergia che stiamo portando avanti realizzando questi lavori con il coordinamento tecnico e operativo del nostro ufficio tecnico.”