CONDIVIDI

Continua su Canale 5 la storia dei cani  Dodo e Tyson. Presto il pitbull potrebbe tornare a casa. Si attende la relazione degli esperti.

Non si dà pace la signora Alaia, proprietaria di Dodo, il cane ucciso dal pitbull della sua vicina di casa. A nulla sono valsi  i ripetuti appelli che la signora aveva rivolto  all’Asl, alla polizia municipale e alla stessa vicina  alla quale, più volte, era stato chiesto di tenere a bada Tyson, il pitbull che da tempo ringhiava contro il piccolo Dodo e spaventava i nipotini della famiglia Alaia.

Poi, la tragedia e Tyson che – stando al racconto degli Alaia- sfonda la rete di recinzione e azzanna a morte Dodo. Il pitbull viene allontanato e inizia la guerra tra le parti. Scatta la denuncia e la famiglia Alaia, dopo aver raccontato la storia al nostro giornale, porta la vicenda di Dodo da Barbara D’Urso a canale 5. “Chi ha sbagliato deve pagare. C’è stata troppa superficialità. Quel cane è aggressivo e non deve più tornare qui”. La famiglia Alaia è determinata a portare la vicina in tribunale che, nel frattempo, si dispera per l’allontanamento di Tyson. Per l’Asl  di Cercola il pitbull non può essere consegnato alla proprietaria poiché “incapace di gestirlo” e deve essere trasferito in un centro di rieducazione. Ma la signora Marisa non accetta il responso e si rivolge ad alcuni esperti che, a quanto pare, non sono d’accordo sull’aggressività di Tyson. Anzi, gli esperti sarebbero pronti a firmare una relazione che permetterebbe alla signora di riportare Tyson a casa. Quale sarà il destino di Tyson, cane con piedigree e certificazioni? Sarà rinchiuso in un canile o tornerà a casa? Venerdì prossimo la decisione definitiva.

(nella foto il cane Tyson)

leggi anche

http://https://www.ilmediano.com/somma-vesuviana-cane-di-sei-anni-ucciso-da-giovane-pitbull-la-famiglia-vogliamo-giustizia/