CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo dall”ufficio stampa del gruppo consiliare di maggioranza “Siamo Sommesi”

Durante l’ultimo Consiglio comunale di Somma Vesuviana, la consigliera Adele Aliperta, capogruppo di Siamo Sommesi è intervenuta nel merito delle “Risultanze istruttorie domande pervenute a seguito della manifestazione di interesse (delibera CC n 99 del 04/08/2020 – interventi di pubblica utilità e/o interesse collettivo anche in variante al PRG)”.

 

<<La proposta di delibera che andiamo a discutere è il prosieguo di un’altra a cui quest’assise ha dato un indirizzo attraverso una manifestazione d’interesse che poi è stata predisposta dalla responsabile, Arch. Simona Penza.>> Ha dichiarato Aliperta in qualità di Presidente della commissione consiliare terza. <<Una manifestazione di apertura dell’ente alla città di Somma Vesuviana nel chiedere ai cittadini e, soprattutto, nel rivolgersi agli imprenditori con invito a presentare dei progetti in variante all’attuale Piano regolatore del nostro comune che – più volte – abbiamo considerato “datato”, poiché risalente a circa 40 anni fa.>>

In particolare, così come si può leggere nella manifestazione di interesse, ai cittadini veniva chiesto di presentare proposte in base all’individuazione di tre possibili tipologie: realizzazione di attrezzature sportive; riqualificazione, mantenimento, ampliamento e dismissione delle attività produttive in zona impropria o alla riclassificazione di fabbricati esistenti che non erano classificati per la categoria catastale appropriata alle attività produttive; interventi per le zone produttive e artigianali.

<<A fronte di ciò sono arrivate venticinque proposte che l’ufficio apposito ha prontamente esaminato e di cui abbiamo discusso in commissione.>> Ha continuato la capogruppo di Siamo Sommesi. <<Alcune proposte sono state ritenute accettabili, altre invece non coerenti alla manifestazione di interesse, altre ancora sono pervenute con documentazione carente. Tuttavia, il 10% dei pervenuti sono stati considerati realizzabili, anche perché nella maggior parte dei casi si è trattato di progetti già realizzati presso l’ente e, quindi, in taluni casi anche già completi di documentazione. Voglio specificare, inoltre, che di alcuni non accettati si può tenere conto nella retrazione del PUC (Piano Urbanistico Comunale), di cui il comune di Somma Vesuviana si sta dotando in sostituzione del PRG.>>

Aliperta ha posto l’accento sul lavoro della commissione ed esposto l’importanza di modificare una parte della delibera. <<In commissione abbiamo discusso ampiamente e avuto un confronto sano, professionale e unanimemente abbiamo ritenuto opportuno di proporre al Consiglio comunale una modifica in merito alla dicitura che si trova alla pagina quattro della proposta di delibera al punto uno. Cioè dove si scrive: “il responsabile propone di approvare gli esiti dell’istruttoria” da sostituire con “prende atto degli esiti dell’istruttoria”. Questo perché il Consiglio non approva gli esiti dell’istruttoria, realizzata da un responsabile di posizione, ma è legittimato a prenderne atto>> 

Infine, la consigliera ha voluto ringraziare i componenti della commissione consiliare da lei presieduta e invitare tutti a continuare a lavorare in sinergia per la città di Somma Vesuviana.

<<Ci tengo particolarmente a chiudere il mio intervento ringraziando, da Presidente di commissione, tutti i componenti che vi hanno preso parte, lavorando con costanza, sinergia e professionalità. Tutti i componenti hanno manifestato la volontà di continuare a lavorare con me e questo è mio motivo di orgoglio e soddisfazione. Posso dire con assoluta certezza che abbiamo lavorato bene con una crescita politica e professionale importante grazie soprattutto alle competenze di ognuno dimostrate all’interno di tale commissione. Colgo l’occasione per ringraziare soprattutto il consigliere Ciro De Simone, che ha dovuto fare un passo indietro nel rispetto delle nuove regole che vedono il passaggio da cinque a quattro componenti. Infine, ringrazio l’Assessore e la responsabile di posizione, che si sono rese disponibili a partecipare alla seduta, da cui è scaturito un utilissimo confronto. Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione relativa alla continuità che è stata garantita alla commissione consiliare terza che ho avuto l’onore di presiedere in questi tre anni. Sono sicura che questa è la strada giusta per continuare a lavorare bene e crescere. L’invito è continuare così anche nei prossimi due anni.>>